Social Media HSHS

Inline

Nell’inline finisce l’avventura nei playoff per il Sayaluca CL

inline

Il Bienne Seelanders si è rivelato essere un ostacolo troppo grande per i ragazzi di Bobo Bernasconi, che contro i pretendenti al titolo si sono inclinati anche in gara 2, mancando di fatto la qualifica per la finalissima. Sabato scorso tra le mura amiche del Palamondo di Cadempino, capitan Marcel Müller e compagni si sono concentrati soprattutto sull’aspetto difensivo, riuscendo a bloccare il punteggio nel primo tempo sullo 0 a 0.

Una partita povera di reti ma ricca di emozioni, giocata da entrambe le squadre con la massima concentrazione e disciplina tattica. Sul 2 a 2, con meno di 10 minuti da giocare, ai ticinesi è mancata la freddezza necessaria ed una certa solidità mentale per costringere i bernesi alla “bella”, cioè alla terza e decisiva partita. Ed invece, in meno di 3 minuti, gli ospiti hanno infilato due volte l’estremo difensore Roy Bay, ipotecando il passaggio del turno.

Ma Aron Fassora non ci stava e servito da Raffaele Meli, ha siglato la rete del 3 a 4, a 50 secondi dal termine. Nel finale, con due uomini in più, a causa di una penalità a favore e per aver tolto il portiere, il Sayaluca CL si è buttato alla disperata ricerca del pareggio, facendo tremare il reparto difensivo del Bienne Seelanders, che però a resistito e al sessantesimo i bernesi hanno potuto festeggiare la prima finale dopo diversi anni di magra. Una finale, quella contro il Rossemaison, che si preannuncia parecchio incerta anche se sembrerebbe che il portierino giurassiano, Joel Vuillemier, sia entrato decisamente in forma e si sa cosa vuol dire nell’inline poter contare su un portiere intrattabile…

Delusione per il presidente del Sayaluca CL Viero Foglia, che però può ritenersi soddisfatto per una stagione da incorniciare, sugellata dalla medaglia di bronzo ai campionati europei della scorsa estate.

Fortune alterne per il Sayaluca CL e l’MGI Malcantone/Novaggio-Twins, le compagini ticinesi impegnate nel torneo finale della categoria novizi, disputatosi lo scorso fine settimana a Gerlafingen. In un torneo organizzato perfettamente, è uscita ancora una volta la supremazia del Rossemaison, che ha sbaragliato la concorrenza vincendo con preoccupante facilità tutti i propri incontri. Anche il Buix, un’altra squadra giurassiana, ha avuto gioco facile e ha conquistato l’argento. Ben più incerta invece la classifica dal terzo posto in giù, dove i malcantonesi di Michael Ceresa hanno mancato per poco il bronzo perdendo la finalina per 4 a 1 contro il La Broye.

Penalizzato da un quarto di finale impossibile contro i futuri campioni del Rossemaison, il Sayaluca CL di Patrice Pfirter è presto uscito dai giochi che contano e si è dovuto accontentare del settimo e penultimo posto in classifica. Se è vero che il canton Giura sta raccogliendo i frutti di un lavoro professionale e meticoloso nel settore giovanile, è anche vero che un tale divario tecnico e fisico non giova a questo sport. Motivo in più per i diretti interessati di rimboccarsi le maniche e cercare di colmare questo ritardo il più velocemente possibile.

Brutte notizie dalle semifinali di play-off per la promozione in LNB, dove nonostante una prestazione maiuscola di Alan Baggiolini, autore di 2 reti ed un assist, il Novaggio Twins è stato sconfitto per 4 a 3 in gara 3 dall’Avenches II ed è obbligato a rimandare il discorso promozione all’anno prossimo.

Nello spareggio per la promozione in prima lega, il Capolago Flyers ha perso 7 a 8 ai supplementari contro il Bassecourt in un incontro violento e caotico, viziato da ben 155 minuti di penalità complessivi. Adesso gli uomini di Bruno Bernasconi sono costretti a vincere fuori casa se vogliono regalarsi la “bella”, domenica 26 alle 14.30 a Capolago. L’impresa è ardua ma non impossibile!

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline