Social Media HSHS

Inline

Nel mondo dell’inline il Sayaluca CL scrive un po’ di storia

roy

Atteso al varco e al suo primo anno in LNA, il Sayaluca CL non ha mancato l’appuntamento con la storia, riuscendo nell’impresa di qualificarsi per la finale per il titolo di campione svizzero. Dopo aver vinto con sorprendente facilità gara 1 delle semifinali contro il Givisiez, gli uomini di Roberto Bernasconi hanno affrontato la trasferta per gara 2, caricati e fiduciosi come non mai.

Come da pronostico però, nel palazzetto dell’inline dei friborghesi, non è stata proprio una passeggiata. Infatti il pubblico ha assistito ad un incontro spettacolare ed intenso, dettato principalmente dalla voglia di riscatto dei padroni di casa, obbligati a vincere per restare nei giochi. Dopo il vantaggio iniziale degli ospiti, ad opera di Marcel Muri, i friborghesi hanno cominciato a macinare gioco e rendersi viepiù pericolosi dalle parti di Roy Bay, l’estremo difensore del Sayaluca CL, che si è mostrato però intrattabile sull’arco di tutta la partita, contribuendo in maniera decisiva alla vittoria finale dei suoi.

La partita si è infuocata nel periodo centrale e si è giocata sul filo del rasoio fino al termine, in una sfida a rincorrersi nel punteggio durata ben oltre i 60 minuti regolamentari. Infatti, sotto per 5 a 4, Pietro Fassora ha siglato la doppietta personale a poco meno di due minuti dal termine, rimandando la decisione ai supplementari. Nonostante gli sforzi profusi dai friborghesi, al 66esimo minuto il ticinese Fabio Hunziker ha preso il destino nelle proprie mani e impossessatosi della pallina ha eseguito un classico coast-to-coast, partendo cioè dalla propria difesa, riuscendo ad eludere tutta quanta la retroguardia del Givisiez per poi, a tu per tu con il portiere avversario, fulminarlo con un tiro all’incrocio dei pali.

Il pubblico ticinese è esploso di gioia e gli arbitri hanno decretato immediatamente la fine dell’incontro, sinonimo di finale di campionato anche per il presidente Viero Foglia, che visibilmente emozionato, commenta così questo traguardo storico: “grazie ragazzi! Siete riusciti ad esaudire un mio sogno. La prima finale di campionato svizzero della nostra società”. L’importanza di questo risultato sportivo non è ancora esattamente quantificabile per l’inline hockey alle nostre latitudini, ma è chiaro che se per il Sayaluca CL è la prima finale in assoluto, va ricordato che una finale in Ticino mancava da ben 11 anni.

L’avversario, neanche a farlo apposta, il campione svizzero in carica del Rossemaison, temibile soprattutto per un cinismo proverbiale sotto porta ed un portierino che ormai da anni si distingue quale migliore in Europa. Nonostante la saggezza sportiva insegni che le finali esistono per essere vinte, tutti i giocatori del Sayaluca CL disputeranno a partire da sabato 5 ottobre a Rossemaison, la loro primissima finale di campionato di LNA. I luganesi potranno dunque giocarsela senza pressione di sorta e con la testa libera, vantaggio quest’ultimo che potrebbe rivelarsi più importante di un qualsiasi pronostico.

Bene anche le donne del Novaggio Twins, che si sono aggiudicate gara 1 delle semifinali dei play-off per il titolo, battendo le ladies del Bienne Seelanders, sul punteggio di 4 a 1. Il primo match ball andrà in scena questo sabato sul campo delle bernesi.

E continuiamo a parlare di play-off, e cioè dei quarti di finale di LNB, nei quali i Rangers LS, dopo una stagione in ascesa hanno battuto per 6 a 9 il La Broye. Sabato 5 ottobre alle 14.00 sul campo di Pregassona, i luganesi avranno la possibilità di chiudere la serie e qualificarsi per le semifinali

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline