Social Media HSHS

Inline

Nel mondo dell’inline hockey è già tempo di playoff

Tripletta di Raffaele Meli

I play-off: la ciliegina sulla torta per tutti quei giocatori la cui voglia di vincere si denota in ogni pattinata ed in ogni azione sul campo e fuori . Esaltanti, adrenalinici e passionali, i play-off nascondono però anche la più grande ed eclatante delusione possibile, in grado di spezzare il cuore dello sportivo più ambizioso: la sconfitta.

Così, per i giocatori di Sayaluca CL e Malcantone impegnati nel primo atto dei quarti di finale dei play-off un resuscitato Leopardi potrebbe asserire: ”tra vittoria e sconfitta, (un po’ come Eros-Thanatos del più fervido Freud, ma questo Leopardi non poteva saperlo) si annega il pensier loro ed il naufragar è lor dolce in questo mare”.

Ma dall’assurdo passiamo invece in un mondo nel quale i regali non esistono e il diritto all’errore un lontano ricordo. Sabato scorso, il Sayaluca CL ospitava l’Avenches in una sfida al meglio delle tre partite. In panchina per i ticinesi, Roberto Bernasconi, rimasto pure lui sorpreso, se non sconvolto, dall’entrata in materia semplicemente perfetta dei vodesi.

Sotto per 0 a 2 alla prima sirena, i ticinesi non si sono persi d’animo ed il top sniper del Sayaluca CL, Raffaele Meli, ha ricordato a tutti il perché della sua convocazione in nazionale, raddrizzando l’incontro con una tripletta, sempre perfettamente assistito da un Fabio Hunziker in costante crescita. Disuniti e fisicamente inferiori, i vodesi non sono più riusciti a rendersi pericolosi dalle parti dell’ottimo Roy Bay, mentre i ticinesi hanno confermato il buon momento con le reti di Aron Fassora e del giovanissimo Gabriele Falconi per un 5 a 3 finale, meritatissimo. Sabato prossimo andrà in scena la rivincita sul campo dell’Avenches, dove però la paura sarà tutta dalla parte dei vodesi, costretti a vincere per restare nei giochi.

La partita delle occasioni perse quella che ha visto il Malcantone, impegnato in trasferta contro i campioni in carica del Rossemaison. Se è vero che quest’ultimi sono molto bravi nello sfruttare ogni occasione da rete, è chiaro per tutti che è il loro portiere Joel Vuillemier a togliere le castagne dal fuoco. Sabato però, anche il giovane portierino del Malcantone, Ludovico Brunner ha dimostrato il suo valore, tenendo testa alle offensive dei padroni di casa, che come i ticinesi hanno faticato a trovare la via del gol, nonostante le difese, alquanto aleatorie.

Alla fine di questa partita combattuta più nel punteggio che in pista, l’ha spuntata il Rossemaison per 5 a 3. Sabato 14 settembre, alle 19.00 sul campo di Pregassona, i giurassiani avranno a disposizione il primo match ball per mandare in vacanza anzitempo Brignoni e compagni.

Tempo di quarti di finale, anche per l’unica compagine ticinese di categoria juniores, qualificatasi per i play-off: l’MGI Malcantone/NT. Domenica sul campo del Buix, i ragazzi di Sandro Poncini hanno dimenticato la testa nel pulmino, subendo 2 reti nei primi due minuti. Recuperati i cervelli, i ticinesi hanno cominciato a macinare gioco portandosi sul 2 a 1 alla prima sirena.

Nel periodo centrale però gli ospiti si sono di nuovo assentati ed i giurassiani hanno realizzato 3 reti, prendendo una serie ipoteca sulla vittoria finale. La reazione di Ceresa e compagni è arrivata nel periodo conclusivo, ma nonostante la doppietta del capitano, l’MGI Malcantone/NT non è riuscito a ricucire lo strappo e si è inclinato sul punteggio di 7 a 5. La rivincita è dietro l’angolo e più precisamente sabato 14 settembre alle 14.00 sul campo di Pregassona.

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline