Social Media HSHS

Inline

Le donne del Novaggio Twins conquistano il titolo svizzero!

no

Sono le donne del Novaggio Twins ad aver realizzato l’impresa più grande per i colori ticinesi dell’inline. Al termine di un campionato costellato da 11 vittorie e 3 sole sconfitte, le ragazze di Stefano Iori hanno affrontato i play-off con il pieno di fiducia, aggiudicandosi semifinali e finali senza inciampare mai e conquistando il titolo di campionesse svizzere 2013!

Alle 20.10 di sabato scorso è finita ufficialmente la stagione dell’inline in rosa e cominciata la festa per le malcantonesi che sul punteggio di 11 a 5 hanno letteralmente sbaragliato la concorrenza delle giurassiane del Courroux per portare in Ticino un altro titolo. Emblematica quest’ultima “fatica” del Novaggio Twins, che dopo aver vinto gara 1 per il rotto della cuffia, grazie ad una rete di Silvia Rossinelli nei supplementari, non ha invece rischiato più nulla in terra giurassiana, decidendo l’incontro in pratica già nei primi minuti di gioco.

Un inizio incerto, dettato da un palpabile nervosismo da entrambe le parti, che si è però dissolto, quando in inferiorità numerica, dapprima Gyseler e poi Cereghetti hanno trafitto l’estremo difensore del Courroux ben due volte in soli 8 secondi. Uno schiaffo al morale delle avversarie e 4 a 1 per le ticinesi, che da lì in poi hanno giocato con le ali sui pattini, volando verso una meritata vittoria a coronare una stagione perfetta, come testimoniano le parole del coach Stefano Iori, la cui filosofia è sempre stata quella di dare spazio a tutte le giocatrici:

“È un risultato di gruppo. Abbiamo fatto sempre gara in testa, vincendo anche quando non eravamo al completo. Abbiamo trovato il giusto equilibrio tra giocatrici alle prime armi e giocatrici di grande esperienza del calibro di Viviana Cereghetti, la cui costanza sull’arco di tutto il campionato è stata fondamentale, e di Stephanie Gyseler, il capitano con carisma e personalità da vendere. Bravissimo anche il mio assistente, Davide Notari, che alla sua prima esperienza alla transenna ha pienamente meritato tutta la mia fiducia!”

Dove sono riuscite le ragazze hanno fallito invece i maschietti, infatti l’avventura nei play-off per la promozione in LNB del Novaggio Twins di prima lega, si è arenata allo stadio delle semifinali contro la seconda squadra del Rossemaison, che oltre al portiere ha schierato vari giocatori di LNA, mescolando in maniera non del tutto corretta le carte di questi play-off. Appuntamento solo rinviato per i malcantonesi, che potendo contare su una campagna acquisti molto interessante, sono già pronti a ritentare l’avventura promozione l’anno prossimo.

Si è giocato per il titolo di campione svizzero anche nella categoria novizi. Sulla pista di Capolago, il torneo finale per il titolo ha evidenziato le differenze di livello presenti in Svizzera. Da una parte i giurassiani del Buix e del Rossemaison, rispettivamente primi e secondi classificati, che giocano su un altro pianeta, e dall’altra il resto della Svizzera che si è conteso la terza posizione. Impresa solo sfiorata per il Sayaluca CL di Mosé Bianchi, che ha perso la finale per il 3° posto in seguito ad una rete bellissima dell’Oensingen, a soli 30 secondi dal termine.

I campioni ticinesi hanno disputato un ottimo torneo, dove si sono contraddistinti i soliti Frisberg e Bernasconi, implacabile duo offensivo, ma anche il capitano Rampinini e tutti gli altri insomma, con una nota di rilievo per il giovane Pedrotti, che al suo primo anno nei novizi ha tenuto testa all’élite svizzera di categoria. Una beffa dunque solo parziale, compensata anche da un fair-play ed una correttezza tra le squadre ed il folto pubblico presente, che fa ben sperare per gli anni a venire di questo sport. Un tassello, quello della disciplina in campo e fuori, troppo spesso sottovalutato ma fondamentale per la crescita sana delle nuove leve.

Orgoglioso e grato il coach Mosé Bianchi commenta così questo 2013: “È stata una stagione bellissima e grazie ad una squadra di altissimo livello abbiamo raggiunto anche un ottimo risultato. Sono felice di poter continuare ad allenare questa squadra anche l’anno prossimo.” È andata invece meno bene al MGI Malcantone/NT che ha faticato a trovare la giusta amalgama e alla fine si è dovuto accontentare del settimo posto, conquistato tra l’altro al termine di una rimonta clamorosa dallo 0 a 3 al 4 a 3 in favore dei ragazzi di Michael Ceresa. Una maniera comunque esaltante per capitan Antoni e compagni per concludere la stagione 2013.

Adesso gli occhi sono tutti puntati sulla Danimarca, per la precisione a Rodovre, dove venerdì, sabato e domenica andranno in scena gli europei per nazioni della categoria attivi. Ai blocchi di partenza solo 5 nazioni quest’anno. Svizzera, Danimarca, Germania, Gran Bretagna ed Austria dove la Svizzera, campione in carica, cercherà di difendere il titolo contro la strenua concorrenza di Germania e Gran Bretagna. Anche il Ticino avrà la sua da dire con Raffaele Meli, Aron Fassora e Pietro Fassora, tutti del Sayaluca CL, che si sono guadagnati la convocazione in nazionale.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline