Social Media HSHS

Inline

Inline hockey: derby nei quarti di finale dei playoff di LNA!

roy

Un fine settimana ricco di partite decisive e la certezza di un ineluttabile derby che vedrà il Sayaluca, terzo classificato, ospitare il Malcantone, sesto, nel primo turno dei quarti di finale di play-off per il titolo di campione svizzero. Il calcolo delle probabilità non ha dunque sbagliato neppure stavolta. Infatti, secondo pronostico i malcantonesi di capitan Nakia Alberti non sono riusciti ad espugnare la Mettmoos del Bienne Seelanders.

In una partita viziata da un arbitraggio a tratti schizofrenico ed infausto, dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, i padroni di casa hanno sfruttato una penalità di 5 minuti a proprio favore per portarsi sul 4-1 a metà partita. Sono seguite penalità gravi e meno gravi per un totale di 97 minuti, per la cronaca la partita dura 60 minuti, e quel che più pesa in vista dei play-off, anche due cartellini rossi sul conto di Dewis Prior e Marco Cloetta. Nel periodo conclusivo i Seelanders hanno gestito e anzi incrementato il proprio vantaggio, portando il punteggio addirittura sull’8 a 1 finale.

Sempre secondo pronostico anche la vittoria del Sayaluca CL, che ha dilagato contro il fanalino di coda del Courroux. In un incontro a senso unico gli uomini del coach Bobo Bernasconi hanno liquidato la pendenza già nel primo periodo, vinto per 4-1. Gli ospiti giurassiani si sono poi lasciati travolgere dall’assetto offensivo dei luganesi, che hanno festeggiato con un perentorio 14-2 finale, il terzo posto in graduatoria. E così si arriva al tanto atteso derby, ma ammettiamolo, dopo una stagione così equilibrata, peccato perdere una ticinese già allo stadio dei quarti di finale.

I favori del pronostico sono tutti per il Sayaluca CL, che godrà del vantaggio campo sinonimo di Palamondo di Cadempino, all’interno del quale i luganesi si sono mostrati “quasi” imbattibili quest’anno e dove il Malcantone ha subito una cocente sconfitta per 12 a 4 durante la stagione regolare. Ma se consideriamo che nei play-off, scende in campo anche un importante fattore di nervi a fior di pelle, e se ci aggiungiamo la componente elettrizzante del Derby stesso, è possibile che il pronostico non sia per forza così lapidario nei confronti del Malcantone.

Ah, già poi bisogna anche ricordarsi che tutte le partite cominciano sullo 0 a 0, insomma, l’appuntamento obbligato ed assolutamente imperdibile è per sabato 27 settembre alle 19.00 al Palamondo di Cadempino, per il primo atto della serie, al meglio delle 3 partite, dei quarti di finale dei play-off di LNA, tra il Sayaluca CL ed il Malcantone.

In LNB, i Rangers LS, nonostante la batosta subita a Zofingen nell’ultimo impegno di regular season, cominciano la serie di play-out al meglio delle 5 partite contro il Langnau Stars in casa a Pregassona. Seconda serie di play-out in 3 anni per gli uomini di Mattia Maffioretti, che dopo la retrocessione in LNB,  dovranno ora sventare quella in prima lega. Alla vigila, i ticinesi partono favoriti, ma è vietatissimo sottovalutare l’avversario. Gara 1, sul campo di Pregassona, domenica 28 settembre, con inizio alle 14.30.

Play-off già conclusi invece per le compagini juniores ticinesi impegnate nel campionato svizzero. All’unisono, sia Malcantone che Sayaluca CL, hanno fallito l’appuntamento con i quarti di finale, facendosi eliminare in sole due partite. Dopo aver “toppato” gara 1  in quel di Bienne, settimana scorsa, il Malcantone di Sergio Liloia non è riuscito a raddrizzare il tiro nell’impegno casalingo di gara 2. Portatisi in vantaggio nel primo tempo, Franco Briccola e compagni si sono lasciati rimontare e definitivamente surclassare nel periodo conclusivo, nel quale hanno subito 3 reti in 7 minuti.

Nessuna reazione degna di nota e così sul punteggio di 2 a 6, gli Juniores del Malcantone si congedano dalla rincorsa al titolo svizzero. Ancor più arduo il compito del Sayaluca CL, che dopo aver subito la sconfitta “delle porte aperte” per 10 a 17 al Palamondo di Cadempino, si è presentato in quel di Rossemaison per gara 2, con soli 8 giocatori di movimento. Molto cuore e grinta e “solo” 5 a 4 dopo 40 minuti di gioco a favore dei giurassiani. Poi, il tracollo, ed un passivo di 8 a 1 nel periodo conclusivo che ha fissato il punteggio finale sul 13 a 5, mandando i ragazzi di Enrico Antonini ufficialmente in vacanza. Peccato, soprattutto perché l’inline ticinese, anche nelle giovanili vanta un buon livello, e fa sinceramente male vedere queste eliminazioni premature.

A gonfie vele invece la stagione delle donne del Novaggio Twins che domenica 28 settembre con inizio alle 14.30, affronteranno nel “big match”, nonché ultimo turno del campionato femminile, le giurassiane del Courroux, in quella che potrebbe essere la finale anticipata. In palio c’è la “pole position” nei play-off, infatti le due compagini si dividono la prima posizione in classifica e la vincente potrà dunque partire con  il vantaggio psicologico di cominciare le semifinali e l’eventuale finale a domicilio.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline