Social Media HSHS

Coppa Spengler

Il Friborgo è incontenibile e non sbaglia il debutto, UFA dominato

partite_spengler

DAVOS – Il Friborgo non ha mancato il suo debutto alla Coppa Spengler e nell’incontro d’apertura del torneo ha inflitto un pesantissimo 5-1 ai russi del Salavat Yuliaev di UFA, che prima di questa uscita erano i maggiori indiziati ad insidiare il primo posto di gruppo ai burgundi.

Nonostante un’entrata in materia convincente, i rossocrociati sono stati i primi a passare in svantaggio a causa di una pregevole combinazione in powerplay finalizzata da Mirnov, che da due passi non ha avuto difficoltà a battere un Conz (preferito nell’occasione al biancoblù Schneider) finito fuori posizione. Punti nell’orgoglio gli uomini di Kossmann hanno continuato ad attaccare a testa bassa ed al 26′ sono giunti al meritato pareggio grazie a Plüss, bravo a concretizzare il bell’assist di Bykov.

DSC_2806(A. Branca)

In netta difficoltà anche in KHL, la squadra dell’est è andata in tilt e dopo solo 1′ ha incassato il punto del 2-1 di Mauldin, rapido a sfruttare una lunga serie di errori individuali della difesa ospite e lesto ad insaccare in shortand, regalando il primo vantaggio ai suoi.

Nonostante le attenzioni della vigilia fossero principalmente focalizzate sui dirimpettai NHL presenti all’evento, questo Friborgo ha ancora una volta dimostrato che le sue vere star sono i giocatori svizzeri. Bykov prima, Sprunger al termine di una stupenda azione personale poi e Knöpfli infine hanno infatti fissato il risultato sul 5-1.

Deliziose in particolare le continue giocate della terza linea dei dragoni, con Bykov e Sprunger a recitare la parte dei leoni. Sul fronte degli stranieri buona la prestazione di Talbot, autore di due assist e diverse giocate pregevoli, mentre Desharnais e Hörnqvist hanno in parte deluso.

gotteron(Wikimedia Commons)

La sconfitta ha messo in evidenza tutti i limiti di una squadra russa dal grande potenziale ma che vista l’ormai lunga serie di risultati negativi potrebbe essere bloccata dal punto di vista psicologico. La nuova formula comunque regala ampio spazio di manovra alle formazioni in difficoltà, che nonostante un girone eliminatorio deludente possono comunque cercare di conquistare un posto al sole con l’inizio della fase ad eliminazione diretta.

Domani pomeriggio i cechi del Litvinov se la vedranno con la squadra di Jursinov Junior, mentre i friborghesi potranno godere di un giorno di riposo. Tutta l’attenzione a Davos è comunque già concentrata sul big match di stasera, quando il sulla carta fortissimo Canada se la vedrà con i sempre agguerriti tedeschi degli Adler Mannheim.

Reto è uno studente in economia e grande appassionato di hockey a 360 gradi, si occupa delle partite dei biancoblù e della sezione dedicata alla Nazionale.

Click to comment
Pubblicità

Partner

HSHS Talk su Spotify

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Coppa Spengler