Social Media HSHS

Inline

Il Bienne Seelanders ipoteca il titolo di campione svizzero

bienne

In gara 1 della finale del campionato svizzero di LNA, il Bienne Seelanders si è portato ad un passo dalla conquista del suo primo titolo dopo 6 anni di magra. Sabato scorso, gli uomini di Lauren Rigolet hanno avuto la meglio sui giurassiani e campioni in carica del Rossemaison, a cui sono mancati gli argomenti per rivaleggiare contro questi bernesi, al massimo della forma quando i giochi contano per davvero.

Sin dai primi minuti, capitan Vincent Monbaron e compagni hanno esercitato una pressione immensa sul miglior portiere in europa, Joël Vuilleumier, che, nonostante una serie di parate spettacolari è stato trafitto due volte nei primi 10 minuti. Il folto pubblico giurassiano ha però tirato un sospiro di sollievo quando in 4 contro 2 i padroni di casa, allenati quest’anno da Geoffroy Vauclaire, hanno ricucito lo strappo entro la fine del primo periodo.

Il Rossemaison ha rialzato un po’ la testa nel periodo centrale, senza però riuscire ad impensierire più di tanto l’estremo difensore della nazionale Raphaël Friedli, che nel periodo conclusivo si è goduto, in relativa tranquillità, il gioco spettacolare mostrato dai propri compagni.

Infatti dopo le due stoccate vincenti di Cyril Estoppey al 45esimo e al 47esimo minuto, i padroni di casa si sono seduti, sventolando bandiera bianca…metaforicamente si intende! La sirena finale ha poi sancito il risultato finale: 4 a 7 per il Bienne Seelanders, che con questa iniezione di fiducia e dopo aver dominato il terzo conclusivo, si appresta a giocarsi in casa, sabato prossimo, il primo match ball per alzare al cielo questa tanto agognata coppa.

Giochi già conclusi invece per la squadra femminile del Bienne Seelanders, che in finale di campionato svizzero, si è arresa alle dominatrici della stagione regolare, le ”lupacchiotte” (wolfettes in francese) del Courroux. Dopo aver perso gara 1 per 6 a 0, le giurassiane hanno pareggiato la serie sul punteggio risicatissimo di 2 a 1, prima di vincere anche la “bella” per 5 a 4 ai supplementari.

Una prestazione superlativa del Courroux che, sotto per 4 a 2 nel terzo periodo è riuscito a pareggiare e realizzare poi la rete che vale un titolo svizzero, nei supplementari. Una nota di merito però anche alle “ladies” del Bienne Seelanders, che dopo una stagione mediocre, sono cresciute nei play-off, fino al punto di mancare per un niente quella che sarebbe stata la più grande sorpresa di questo campionato.

Tra gli uomini, brutta notizia invece sul fronte dello spareggio di prima lega che vedeva il Capolago Flyers di Michele Fontana in competizione con il Bassecourt Eagles . Dopo aver perso ai supplementari in gara 1, i ticinesi si sono inclinati nettamente oltregottardo, sul punteggio di 11 a 6, e sono così condannati ad un’altra stagione in seconda lega.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline