Social Media HSHS

Interviste

Zurkirchen: “Meritavamo questa vittoria, è stata una bella reazione da parte di tutti”

Il portiere bianconero sa di essere in un buon momento di forma ma elogia l’aiuto dei suoi compagni: “Davanti a me hanno bloccato tanti tiri e arginato i forti attaccanti del Berna, hanno lavorato duramente”

BERNA – Alla fine i fischi sono tutti per i giocatori di Kari Jalonen, e fa un po’ strano vedere il pubblico della Postfinance Arena concentrarsi soprattutto sui suoi beniamini piuttosto che sugli storici rivali del Lugano.

Tant’è che il Berna sta attraversando un brutto periodo e il Lugano di Sami Kapanen ne ha approfittato alla grande proponendo una grossa prestazione sul ghiaccio della Capitale.

Sandro Zurkirchen, invero poco impegnato stranamente, ha comunque contribuito alla vittoria bianconera con un paio di parate sicure nel finale, segno di grande concentrazione dall’inizio alla fine: “Il grande merito è anche dei miei compagni – assicura il portiere bianconero – hanno impedito al Berna di rendersi pericoloso nello slot proprio davanti a me, hanno fatto un lavoro enorme”.

Sandro Zurkirchen, nonostante la vittoria in quel di Rapperswil, occorreva una risposta sul piano del gioco e della concentrazione…
“È stata una partita molto intelligente da parte nostra, abbiamo giocato con testa e pazienza, avevamo grande sicurezza nei nostri mezzi. Passi falsi come quelli di settimana scorsa capitano, ma bisogna avere la capacità di riprendere a lavorare come abbiamo fatto noi, non era evidente farlo proprio a Berna”.

Una vittoria che è sembrata sempre alla portata dei bianconeri, cos’ha fatto la differenza venerdì sera?
“Sicuramente la gestione dei momenti difficili è stata migliore da parte nostra. Abbiamo sempre mantenuto calma e concentrazione e siamo riusciti a trovare le reti nei momenti giusti, mentre il Berna aldilà di alcuni “rush” nel terzo periodo si è reso pericoloso poche volte anche perché è stato arginato molto bene dai difensori davanti a me”.

Dopo diversi minuti quasi inoperoso non dev’essere stato facile concentrarsi in quei minuti finali…
“Come ho detto sono stato aiutato molto dai miei compagni che mi hanno protetto ottimamente, ma non è sempre facile cominciare a parare sul serio dopo più di due tempi. Per quaranta minuti ho potuto gestire la partita in maniera abbastanza sicura dopo il primo gol del Berna, e non è sempre facile trovare la concentrazione giusta con pochi tiri in così tanto tempo, perché si rischia di ritrovarsi impreparati, ma è andata bene”.

Dopo la grande prestazione di Rapperswil, anche venerdì hai mostrato di essere in un buon momento di forma…
“È una questione di crescita che tocca tutti, la squadra ha avuto dei periodi meno buoni del solito ma ha reagito alla grande. Anch’io ho faticato un po’ all’inizio ma penso di essere sulla strada giusta per trovare le migliori sensazioni”.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste