Social Media HSHS

Interviste

Wolf: “Poter giocare venerdì a Langnau è stato importante, ora vogliamo rimanere nel ritmo”

Il difensore ha disputato un ottimo terzo tempo e commenta con il sorriso: “Cerco solo di sfruttare al meglio le occasioni. Sono un giocatore che semplicemente bisognerebbe far giocare, poi qualcosa di buono viene fuori”

LUGANO – Dopo la prima esperienza a fine febbraio nell’ultima partita di regular season, il Lugano sabato sera ha vissuto il suo secondo derby casalingo praticamente a porte chiuse. Questa volta però l’esito finale è stato diverso, con i bianconeri capaci ad imporsi grazie ad una gara vissuta in progressione.

“All’inizio penso che non eravamo del tutto pronti, l’Ambrì è riuscito ad esercitare davvero una buona pressione”, analizza Bernd Wolf al termine dell’incontro. “Dopodiché, minuto dopo minuto, siamo entrati sempre meglio in partita e alla fine credo sia stata una vittoria meritata”.

Dopo due tempi eravate ancora a secco di gol, ma siete stati bravi a continuare a giocare e a crederci…
“Penso che già nel secondo periodo abbiamo sentito che stavamo davvero spingendo forte e che eravamo noi a dettare il ritmo. Ci siamo accorti che se riusciamo a mettere in pista il nostro gioco, loro vanno in difficoltà e negli ultimi cinque minuti del periodo centrale abbiamo avuto molte occasioni. Sapevamo quindi che nel terzo tempo avremmo dovuto semplicemente continuare così e tutto sarebbe andato per il meglio, cosa che è poi effettivamente successa”.

Dopo diverse settimane, questo weekend siete tornati a disputare due gare nel giro di 24 ore. Guardando i risultati, sembrerebbe essere andata bene…
“Penso che per noi sia stato molto importante poter giocare venerdì sera a Langnau e trovo positivo che la lega sia flessibile e permetta lo spostamento di alcune partite. È stato fondamentale perché ci ha permesso di rimanere nel ritmo e per finire questo si è rivelato un ottimo weekend”.

Nel secondo tempo Wellinger ha dovuto saltare un paio di cambi per infortunio, permettendoti di venire schierato più regolarmente. Un’occasione che hai colto alla perfezione…
“Cerco semplicemente di sfruttare al meglio qualsiasi occasione che mi viene concessa”.

Dobbiamo però parlare del tuo terzo tempo, in cui hai davvero messo sul ghiaccio un’ottima prestazione, coronata pure da un gol. Sono forse stati addirittura i 20 minuti migliori della tua carriera?
“Beh, sono un giocatore che a volte bisognerebbe semplicemente far giocare, poi qualcosa di buono viene fuori (ride, ndr)”.

Martedì dovreste scendere di nuovo in pista, riuscendo quindi a rimanere nel ritmo…
“Sì, assolutamente. Il Friborgo poi è un buon avversario, con il quale abbiamo ancora un conto in sospeso, visto che l’ultima volta ci siamo fatti sfuggire di mano la partita nel terzo conclusivo. Non vedo l’ora!”.

Redattore. Dominick von Burg si occupa in particolar modo della copertura pre e post partita delle partite dell'HC Lugano. Laureato in Scienze dello Sport e della Comunicazione.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste