Social Media HSHS

Interviste

Wellinger: “Le emozioni del derby ci hanno fatto bene, importante segnare il primo gol”

Il difensore è pronto per il “ritorno” di sabato sera: “Ci sono margini di miglioramento, dovremo chiudere maggiormente le loro linee di tiro. Complessivamente però siamo stati solidi”

LUGANO – In un momento tutt’altro che facile per i bianconeri – quattro sconfitte di fila, sette nelle ultime nove partite – il doppio derby in programma questo weekend poteva essere un punto di svolta per la squadra di Ireland.

Il Lugano, che venerdì ha recuperato dopo oltre un mese di stop per infortunio Philippe Furrer, schierato in coppia con Thomas Wellinger, ha trovato un successo di vitale importanza nella prima delle due sfide con l’Ambrì.

“Sì, davvero molto importante”, ci conferma proprio il difensore numero 95 bianconero. “Le ultime partite non abbiamo giocato bene e abbiamo conquistato pochi punti. Per noi è stato un bene che sia arrivato un derby visto che porta sempre molte emozioni, in questo modo abbiamo potuto veramente focalizzarci sulla partita e questo penso che l’abbiamo fatto bene”.

Thomas Wellinger, nonostante la vittoria, penso che non possiate ancora essere soddisfatti del vostro gioco difensivo…
“Sicuramente ci sono sempre dei margini di miglioramento e di certo dovremo correggere alcuni aspetti per il secondo derby in questo weekend, ma tutto sommato penso che abbiamo giocato in maniera solida. Naturalmente loro vengono sempre a fare pressione con due uomini e pattinano molto, di conseguenza si creano delle occasioni. In questi casi noi dobbiamo veramente cercare di controllare i loro bastoni e di chiudere le linee di tiro. Penso che questi siano gli aspetti che dobbiamo migliorare per sabato sera, dopodiché sono certo che pure la prossima partita avrà un esito positivo”.

Nelle vostre ultime otto partite ha sempre vinto la squadra che ha segnato per prima e anche in questo derby è stato così. Quanto è importante questo fattore?
“È sempre importante segnare il primo gol, ma lo è ancora di più in questa fase in cui ci troviamo adesso. Una rete ti dà sempre una nuova spinta, si pattina di più e si è nel vivo della partita, per questo è stato molto importante che contro l’Ambrì abbiamo segnato per primi”.

Avete vinto il periodo centrale per 1-0, ma nonostante ciò avete fatto parecchia fatica. Nelle ultime quattro partite la vostra debolezza nel secondo tempo è stata ancora più marcata. Solo una coincidenza o c’è un motivo?
“A dire il vero è una cosa che non mi era nemmeno saltata all’occhio, magari allora è un fattore che dovremmo analizzare. In ogni caso penso che proviamo sempre a partire bene, dopodiché forse ci lasciamo un po’ andare. Di sicuro dobbiamo cercare di non mollare e di continuare a fare il nostro gioco su tutti e tre i periodi. Quest’ultimo punto è un aspetto sul quale ci stiamo focalizzando molto”.

Una fase importante sono stati i momenti dopo il primo gol dell’Ambrì. Al posto di sfaldarvi come nelle ultime partite, avete subito trovato il 4-1…
“Sì, questo è stato molto importante, con un contropiede abbiamo subito segnato il 4-1 smorzando il loro entusiasmo. Difatti dopo il primo gol loro sicuramente avrebbero avuto il vento in poppa, ma così siamo riusciti a fermare il loro slancio ed è stato sicuramente importante”.

Redattore. Dominick von Burg si occupa in particolar modo della copertura post partita delle partite dell'HC Lugano. Studente in Scienze della Comunicazione.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste