Social Media HSHS

Roller

Vittoria del Biasca in Europa, venerdì l’esordio casalingo in campionato

BIASCA – Il Biasca rientra dal turno di andata dei sedicesimi di WS Europe Cup con una vittoria sofferta, ma meritata.

Subito in vantaggio con Scanavin i ragazzi di Orlandi sono stati sorpresi dalla reazione di un ERG Iserlohn molto pragmatico, che in pochi minuti ha segnato due reti e prodotto diverse altre occasioni con azioni semplici e lineari.

Dopo quasi metà del primo tempo giocata dal quartetto iniziale composto da Orlandi, Ruggiero, Gregorio Boll e Scanavin, tutti i giocatori a disposizione si sono alternati con regolarità: Rè, Camillo Boll, Rodoni e Giger hanno provato con il loro ingresso a cambiare la dinamica negativa del match, non riuscendoci. Il primo tempo si è infatti concluso con i tedeschi in vantaggio per 4 a 1.

I padroni di casa non avevano però fatto i conti con la determinazione a cui questi ragazzi ci hanno ormai abituato. Tutta la forza di carattere dei ticinesi si è infatti manifestata con veemenza nel secondo tempo e, grazie a maggiore compattezza, energia e caparbietà il Biasca ha imposto il proprio gioco ad un avversario, che, forse rassicurato dalle reti di vantaggio, si è dimostrato passivo e arrendevole non riuscendo praticamente più a impensierire il pur bravo Figueiredo.

Una prima rete di Cleto Rè ed una tripletta del solito Orlandi hanno ribaltato le sorti del match, portando il risultato sul 4 a 5. Sul finale c’è stato ancora da soffrire, invero più a causa dell’incertezza causata da un problema del cronometro, che dalla reale reazione degli avversari, ma, per l’ennesima volta è risultata evidente la forza di carattere dell’intera squadra, che, pur non avendo ancora espresso il suo miglior gioco, riesce a fare risultato.

Il Biasca può guardare quindi con ottimismo alla sfida di ritorno, prevista al Palaroller sabato 17 novembre. Prima però è tempo di pensare al tanto atteso esordio casalingo in campionato: venerdì alle 20:30 i rivieraschi sfideranno, nel derby del Gottardo, la sempre ostica formazione dell’Uri.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller