Social Media HSHS

Roller

Uno spavaldo Roller Club Biasca piazza il break e si procura il match point!

DIESSBACH – Per conquistare questa finale il Biasca doveva andare a vincere almeno una volta in trasferta. Ci è riuscito giovedì in Gara 3, giocando una partita totalmente diversa dalla precedente sfida disputata a Diessbach.

Ruggiero e compagni hanno infatti aggredito i bernesi sin dal primo minuto e, sorretti da un Figueiredo in formato extra lusso, sono riusciti a espugnare la pista di Diessbach per la prima volta! Per riuscire in questa impresa ci è insomma voluto il miglior Biasca, soprattutto in quanto a grinta ed attitudine.

Partiti a spron battuto, i rivieraschi hanno macinato gioco sin da subito, mentre dal canto loro i padroni di casa, forse sorpresi da una partenza cosi aggressiva da parte degli ospiti, sono stati costretti a numerosi falli nel tentativo di arginare l’impeto dei ticinesi.

La prima vera occasione è tuttavia dei locali, al 10 minuto infatti Kissling viene fermato in maniera irregolare, ma Figueiredo mantiene lo 0-0, dapprima parando il rigore dello stesso Kissling e poi, con l’aiuto dei compagni, superando indenne i due minuti con l’uomo in meno.

Allo scadere della penalità il Diessbach commette il decimo fallo di squadra e Orlandi dal dischetto si dimostra letale portando in vantaggio i suoi e mandando così in visibilio la folta presenza biaschese in trasferta.

Colpiti nell’orgoglio i padroni di casa impiegano qualche minuto a riordinare le idee, poi la reazione arriva e, con Rui Ribeiro e Gimenez, ribaltano il punteggio.
L’attitudine però non muta, così prima della pausa Gregorio Boll firma il 2-2, trafiggendo il portiere con una conclusione al volo da sotto misura.

Nella ripresa è nuovamente il Biasca a passare in vantaggio grazie a Rè, dopo una bella e insistita azione corale. Con il passare dei minuti, i locali si fanno più insistenti dalle parti di Figueiredo, il quale rintuzza però puntualmente ogni attacco.

Ci vuole un rigore per far capitolare nuovamente il cerbero biaschese: a meno di 7 minuti dal termine Rui Ribeiro firma la doppietta trasformando, come meglio non potrebbe, il 10 fallo di squadra dei ticinesi. Lo spauracchio dei supplementari viene però scacciato da uno scatenato Gregorio Boll che, splendidamente imbeccato da Rè davanti al portiere, lo supera con un tiro preciso.

In un finale sconsigliato ai deboli di cuore Figueiredo deve lasciare la propria gabbia per infortunio, Tatti si dimostra prontissimo e mette in cassaforte questa preziosa vittoria, nella quale ha prevalso un collettivo che ha davvero sembrato dar fondo a tutte le proprie risorse per venire a capo di questo solidissimo Diessbach.

Di tempo per recuperare le energie ce n’è però ben poco, poiché le bizzarrie di un calendario difficile da comprendere mettono in programma il prossimo impegno già per sabato alle 17:00, in un Palaroller che si preannuncia bollente per uno storico traguardo atteso da oltre 30 anni.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller