Social Media HSHS

NHL

Una questione di millimetri: i 5 ferri nel doppio overtime della finale

Il campionato NHL e la finale tra New York Rangers e Los Angeles Kings è alle nostre spalle, con i californiani che hanno alzato al cielo la loro seconda Stanley Cup.

Guardando nuovamente alla quinta partita, però, ci si accorge quanto il doppio overtime giocato tra le due squadre abbia rappresentato il perfetto esempio di come la differenza tra vittoria e sconfitta nell’hockey possa essere davvero piccola.

Prima del gol che è valso il titolo ottenuto da Alec Martinez, infatti, le due squadre hanno colpito addirittura cinque volte i ferri delle due porte durante i tempi supplementari, stabilendo una sorta di record. Eccoveli di seguito.

1. Ryan McDonagh era riuscito a battere Jonathan Quick durante i primi minuti dell’overtime, ma ha colpito in pieno il palo della sua porta. Il numero 27 dei Rangers per un secondo ha alzato le braccia al cielo, ma si è immediatamente reso conto di aver solo sfiorato il gol.


2. Tyler Toffoli ha invece colpito in pieno l’asta della porta di Lundqvist, battuto sopra la spalla da un tiro preciso che per un nulla non è finito in fondo al sacco. Il portiere svedese si è fermato per un secondo, senza sapere dove fosse finito il puck.


3. Jeff Carter ha dato il via alle danze nel secondo overtime centrando il palo dalla destra di Lundqvist con una deviazione quasi perfetta nello slot.


4. Dan Girardi ha avuto sul bastone il disco che avrebbe potuto rimandare tutto a gara 6, in occasione dell’unico powerplay giocato dopo i tempi regolamentari. Il puck ha cambiato direzione più volte, rimbalzando anche davanti a Quick e spegnendosi poi sul montante.


5. Rick Nash ha avuto anche lui sul bastone il disco della speranza per i Rangers. Il suo tiro è però stato deviato in maniera decisiva da Voynov e ha poi impattato l’incrocio dei pali della porta di Quick.

Vedendo queste immagini appare davvero incredibile quanto la finale si sia giocata e decisa all’ultimo millimetro, premiando però in definitiva i Los Angeles Kings, apparsa indubbiamente la formazione più meritevole per la vincita della Stanley Cup.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in NHL