Social Media HSHS

NHL

Tutto su Bruins e Blackhawks prima dell’inizio della finale NHL

0cd9c3714c96fb3d22a2145afe425722

La finale NHL si giocherà tra due Original SixBoston Bruins e Chicago Blackhawks – e già questa è una notizia, dato che non succedeva addirittura dal 1979. L’ultima volta erano infatti stati i New York Rangers a sfidare i Montreal Canadiens, con questi ultimi che riuscirono ad avere la meglio in cinque partite.

Le due squadre si ritrovano in finale dopo aver vissuto un ultimo turno piuttosto simile, con i Bruins che hanno spazzato via i Penguins i quattro partite, mentre i Blackhawks hanno avuto ragione dei Kings in cinque incontri. Entrambe, inoltre, hanno vinto la Stanley Cup di recente, elemento questo che contribuirà da mercoledì a dar vita ad una finale che si preannuncia memorabile.

A causa del lockout, le due squadre non si sono mai incontrate in questo campionato 2013, anche se i favori del pronostico sorridono statisticamente ai Chicago Blackhawks, vincitori del Presidents’ Trophy e capaci di ottenere 15 punti in più di Boston sull’arco di 48 incontri.

8975545846_cd2dc9db8c_z

Iniziando la nostra breve analisi dai reparti offensivi, il coach dei Blackhawks, Joel Quennenville, ha a disposizione 4 attaccanti che in particolar modo sono stati decisivi nel corso dei playoff, ovvero Jonathan Toews, Marian Hossa, Patrick Kane e Patrick Sharp, che hanno costituito la colonna portate delle prime due linee. Toews e Kane hanno avuto alcuni momenti di vuoto dal punto di vista realizzativo, ma nei momenti fondamentali sono venuti a galla (vedi gara 5 contro i Kings), mentre Sharp ed Hossa hanno saputo dare un contribuito estremamente regolare.

In questo post season gli Hawks hanno inoltre potuto beneficiare del contribuito forse un po’ inatteso da parte di Bryan Bickel, il quale è stato il collante perfetto nelle prime linee d’attacco creando quel pizzico di caos necessario davanti alla porta avversaria. Una sorpresa positiva la troviamo anche in Michal Handzus (9 punti ne i playoff).

Ponendo invece la nostra attenzione sui Boston Bruins, ci si accorge che la loro fama di squadra che pensa soprattutto alla fase difensiva è controbilanciata dal fatto che, sinora, sono stati coloro ad aver segnato più reti di tutti. A differenza di molte altre compagini, però, i Bruins non si basano su poche stelle per andare in rete, ma fanno del lavoro di squadra la loro arma migliore.

Questo aspetto non ha però impedito a Krejci di diventare una vera e propria superstar in questi playoff, durante i quali è il miglior realizzatore con 21 punti ottenuti in 16 incontri. Non da meno il suo compagno di linea Nathan Horton, attualmente a quota 17, mentre Milan Lucic può vantare un bottino di 13 punti.

Non bisogna inoltre dimenticare Bergeron e Marchand, la cui linea ha tolto per diverse volte le castagne dal fuoco già a partire dalla serie contro i Toronto Maple Leafs. Il leggendario Jaromir Jagr ha invece faticato a carburare, ma nelle ultime partite è stato in costante crescita.

5147041442_fe087dc877_z

Sul fronte difensivo, le luci dei riflettori per i Chicago Blackhawks sono spesso state puntate su Duncan Keith, strepitoso nelle ultime settimane anche se costretto a guardare una partita dalla tribuna contro i Los Angeles Kings in seguito ad una squalifica. I suoi compagni hanno però fatto di necessità virtù, soprattutto grazie ad un Michal Rozsival che ha saputo sopperire alla grande all’assenza del compagno.

In decisa ripresa anche Brent Seabrook, decisamente sottotono contro i Detroit Red Wings, ma capace di ritrovare il bandolo della matassa nelle partite successive. Un contributo solido, infine, è arrivato anche da Niklas Hjalmarsson e Johnny Oduya, i quali probabilmente non vengono elogiati abbastanza per il loro preziosissimo lavoro.

Osservando invece la retroguardia dei Boston Bruins, è innegabile che questo reparto rappresenti la vera forza della squadra, capace di incassare solamente 2 (!!) reti in 4 partite da un attacco stellare come quello dei Pittsburgh Penguins. Zdeno Chara è stato assolutamente incredibile nell’annullare Evgeni Malkin, mentre il suo compagno di linea Seidenberg ha pensato al resto.

Andrew Ference è riuscito a ritornare in tempo per la finale di Conference, permettendo così a coach Julien di ritrovare una certa stabilità. Incredibile – soprattutto nelle prime serie – l’apporto del rookie Torey Krug, capace di mettere in ginocchio i Rangers con diversi gol all’attivo e bravissimo nel dare impulsi al powerplay. I difensori dei Boston Bruins hanno infatti svolto un ottimo lavoro nel supportare la fase d’attacco, dato che hanno realizzato sinora ben 15 gol.

8974470279_70406b8eea_z

Non resta ora che dare uno sguardo ai portieri, con Corey Crawford che sta vivendo la sua miglior stagione della carriera per i Chicago Blackhawks. Certo, il suo livello di spettacolarità non raggiunge i livelli di Lundqvist oppure Quick, ma ciò che conta sono i risultati finali, ed i numeri dicono che nei playoff ha una percentuale di parate del 93.5% e 1.74 reti subite a partita. Alle sue spalle Ray Emery rappresenta un’ottima assicurazione.

5147079930_c96ce0d2a3_z

Sull’altro fronte Tuukka Rask è stato sinora strepitoso. Il portiere finlandese ha fermato 134 dei 136 tiri scagliati verso di lui dai Pittsburgh Penguins, statistica che ci da una percentuale di parate assolutamente stellare del 98.5%. Nella serie ha ottenuto anche due shutout, ed in generale in questi playoff le sue statistiche dicono che ha subito in media 1.75 reti a partita, parando il 94.3% dei tiri. Giusto per darvi un metro di paragone, questi numeri sono superiori a quelli fatti registrare da Tim Thomas nel 2011!

[colored_box color=”grey”]Calendario definitivo delle partite della finale per la Stanley Cup 2013

12 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Boston Bruins @ Chicago Blackhawks
15 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Boston Bruins @ Chicago Blackhawks
17 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Chicago Blackhawks @ Boston Bruins
19 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Chicago Blackhawks @ Boston Bruins
22 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Boston Bruins @ Chicago Blackhawks *se necessario
24 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Chicago Blackhawks @ Boston Bruins *se necessario
26 giugno – ore 2:00 (Svizzera) – Boston Bruins @ Chicago Blackhawks *se necessario[/colored_box]

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in NHL