Social Media HSHS

Lugano

Tra recuperi e infortuni, la situazione attuale del Lugano

9761423843_7829350b30_z

LUGANO – A tenere banco in questo inizio di campionato ci sono i molteplici infortuni che stanno colpendo più o meno tutte le squadre di LNA, e le ticinesi – in questo caso parliamo dei bianconeri – non sono esenti da problemi più o meno gravi.

L’allenatore del Hockey Club Lugano, Patrick Fischer, intervistato dal portale Ticinonline, ha fatto un riassunto della situazione nell’infermeria bianconera.

L’ultimo infortunio riguarda l’austriaco Stefan Ulmer, che nel match contro il Ginevra Servette ha riportato la frattura del naso. Il difensore numero 22 si sottoporrà a dei controlli, ma sarà in pista nel week end con una maschera protettiva.

Lo sfortunatissimo Brady Murray sarà operato oggi (giovedì) al dito fratturato, e i tempi di recupero sono stimati in due mesi. Chi invece non è ancora riuscito a vestire la maglia bianconera è Clarence Kparghai, che stando alle parole di Fischer sarà schierabile al più tardi tra dieci giorni, visto che il difensore ex Bienne si sta allenando a pieno regime.

Anche Eric Walsky è in attesa di fare il suo esordio alla Resega, e ciò dovrebbe avvenire tra due settimane, in quanto il suo infortunio è meno grave del previsto e l’attaccante nativo dell’Alaska riprenderà gli allenamenti entro settimana prossima.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment

Altri articoli in Lugano