Social Media HSHS

NHL

Tanti interrogativi per i Canadiens, ma Price vuole restare

MONTREAL – Dopo l’eliminazione al primo turno contro i New York Rangers, sono tanti i punti di domanda attorno ai Montreal Canadiens, ed uno di questi chiama in causa il portiere Carey Price.

Il portiere, tra i più forti al mondo, ha infatti davanti a lui la possibilità di diventare UFA nel 2018, prospettiva questa che potrebbe anche far cadere nella tentazione di un trade i Canadiens.

“Voglio restare”, ha però subito reso chiaro Price. “Sono sicuro che troveremo un modo per continuare assieme e portare a Montreal un titolo!”.

Nella sfida contro i Rangers il canadese ha perso la battaglia a distanza con Henrik Lundqvist, ma indubbiamente le colpe per l’eliminazione non vanno a ricadere su di lui, ma piuttosto sull’incapacità di Montreal di trovare la rete con regolarità. In sei partite contro New York, Price ha parato il 93.3% dei tiri scagliati verso di lui.

Pensando invece al suo prossimo contratto, ci si aspetta di vederlo guadagnare proprio come il collega svedese, ovvero attorno agli 8.5 milioni a stagione.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL