Social Media HSHS

Nazionale

Svizzera battuta per 6-5 dalla Francia nell’ultima amichevole

81322140_o
FRANCIA – SVIZZERA

6-5

(1-1, 4-3, 0-1; 1-0)

svizzera
Reti: 3’27 Streit (Romy, Brunner) 0-1, 16’27 Da Costa (Roussel, Auvitu) 1-1, 21’16 Roussel (Da Costa, Desrosiers) 2-1, 24’25 Desrosiers (Da Costa, Roussel) 3-1, 24’47 Bertrand (Auvitu) 4-1, 25’11 Suri (Ambühl, Almond) 4-2, 31’09 Bieber (Helbling, Schäppi) 4-3, 37’40 Scherwey (Kukan) 4-4, 39’37 Auvitu (Desrosiers, Da Costa) 5-4, 53’03 Loeffel (Schäppi, Hollenstein) 5-5, 63’34 Roussel (Da Costa) 6-5

Penalità: Francia 11×2′, Svizzera 7×2′

LIONE – Si è chiusa con una sconfitta dalle proporzioni tennistiche l’ultima partita di preparazione della Svizzera di Glen Hanlon, che a Lione è stata battuta per 6-5 dalla Francia al termine di un match dalle mille peripezie.

La Svizzera si è presentata in pista con alcune novità in formazione, ovvero l’esclusione di Genoni – in panchina c’era ManzatoDu Bois, Rüfenacht e Haas, quest’ultimo già tagliato in vista dei Mondiali, come segnalato dal giornalista Cyrill Pasche. Sull’altro fronte si è invece visto tra i pali Cristobal Huet, che non era sul foglio partita nella sfida di venerdì.

A farla padrone nel primo tempo sono stati gli special teams con entrambe le squadre parecchio indisciplinate e che hanno così agevolato le due segnature arrivate nel periodo, una per parte. Ad aprire le marcature era stato Mark Streit, a cui ha però risposto a 3’33 dalla prima sirena Stephane Da Costa, ex Ottawa Senators ora al CSKA Mosca.

Andres Ambuehl of Switzerland during the semifinals of the Arosa Challenge, on Friday, December 19, 2014, in Arosa, Switzerland.  (PHOTOPRESS/Alexandra Wey)(PHOTOPRESS/Alexandra Wey)

Il periodo centrale è stato assolutamente pazzo, con un parziale di addirittura 4-3 in favore dei transalpini. Antoine Roussel  attaccante dei Dallas Stars, ha aperto le danze in powerplay, seguito da una terribile fiammata francese nel giro di 28 secondi che ha prodotto due reti, di Desrosiers e Bertrand.

La Svizzera non si è però data per vinta, ed ha accorciato prima sul 4-2 con Reto Suri, per poi arrivare anche al pareggio grazie a Bieber e Schwerey. A soli 22 secondi dalla fine del periodo centrale Auvitu ha però riportato avanti la Francia, portando lo score sul 5-4.

Il terzo tempo si è sviluppato invece in maniera più “tranquilla”, ma questo non ha impedito a Romain Loeffel – invero impiegato con poca regolarità – di insaccare il pareggio. All’overtime ha poi risolto Antoine Roussel, che ha così perfezionato la doppietta e consegnato ai suoi la vittoria per 6-5.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Nazionale