Social Media HSHS

Interviste

Sannitz: “Siamo contenti dei due punti, ma ora ci aspetta una settimana importantissima”

L’attaccante ha commentato il match di domenica: “È affiorato un po’ di nervosismo vista l’importanza della partita e la nostra voglia di vincere, ma credo sia normale. Volevamo la vittoria, ne avevamo bisogno”

LUGANO – Con una classifica così tirata, in cui (fino a pochi giorni fa) otto squadre su dodici erano impegnate nella lotta per un posto nei playoff, la maggior parte delle partite risultavano essere degli scontri diretti… Scontri diretti che si sono rivelati essere particolarmente indigesti al Lugano, tanto è vero che nel 2019 era riuscito a vincerne solo due su nove.

Ecco quindi che le premesse per la sfida di domenica pomeriggio contro il Ginevra nono in classifica non erano delle migliori per i bianconeri, i quali però infine sono riusciti a trovare il loro terzo successo annuale in uno scontro diretto al termine di una partita che Raffaele Sannitz riassume così:

“Penso che abbiamo iniziato bene la partita, eravamo concentrati e siamo riusciti ad andare in vantaggio. Dopodiché abbiamo concesso questi due gol arrivati un po’ così, non possiamo neanche parlare di errori. Siamo andati sotto, però penso che alla fine siamo comunque stati bravi ad avere pazienza, a spingere ma anche a difenderci. Pure nel terzo tempo ci abbiamo creduto, verso la fine siamo ritornati a spingere ancora di più, trovando il pareggio… Anche nell’overtime abbiamo cercato di spingere, perché alla fine questa vittoria la volevamo e ne avevamo bisogno”.

Come hai detto, avete iniziato bene la partita. L’impressione però è che quando poi subite un gol, vi innervosite e accusate molto il colpo…
“Credo che in questo momento possa anche essere normale. Avevamo iniziato bene la partita, poi appunto prendiamo questi gol un po’ così e ci può stare che, considerando l’importanza della partita e la voglia di vincere, affiori un po’ di nervosismo. Credo però che tutto sommato alla fine siamo restati concentrati, pazienti e nei momenti giusti siamo appunto sempre riusciti a raddrizzare la partita”.

Partita che si è poi conclusa con un’incredibile serie di rigori…
“I rigori sono un po’ una lotteria, alla fine sia da noi che da loro c’era un giocatore caldo che ha fatto la differenza e per fortuna Fazzini è riuscito a farne uno in più di Tömmernes. I rigori sono un po’ la specialità del Fazz, per noi era importante ed è ottimo che lui abbia risposto presente in questa situazione”.

Sullo slancio emotivo di questo successo dovrete ora cercare di portare a casa più punti possibili dalla due trasferte consecutive che vi aspettano…
“Sicuramente. Siamo contenti di questi due punti – tre erano meglio, ma siamo contenti lo stesso – e sicuramente questa vittoria ci dà anche un po’ di più di morale. Siamo soddisfatti di questa partita, ma comunque sappiamo che è ancora lunga, ci aspetta una settimana importantissima con delle partite fondamentali e dobbiamo subito concentrarci su questo. Domenica abbiamo conquistato due punti, però se non continuiamo così e non facciamo altri anche in settimana la situazione resterà sempre difficile”.

Redattore. Dominick von Burg si occupa in particolar modo della copertura pre e post partita delle partite dell'HC Lugano. Laureato in Scienze dello Sport e della Comunicazione.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste