Social Media HSHS

Interviste

Sannitz: “Non hanno nulla più di noi, bisognerà soffrire e lottare!”

LUGANO – Al termine della prima combattuta partita di playoff, persa dal Lugano per 3-2 alla Resega, abbiamo raccolto le impressioni del numero 38 bianconero Raffaele Sannitz.

Raffaele Sannitz, dopo un buon primo tempo chiusosi però in svantaggio e dopo aver subito il 2-0 siete riusciti a rientrare in partita, poi però la terza rete ginevrina vi ha un po’ tagliato le gambe…
“Sì, dopo la loro terza rete non siamo riusciti a riequilibrare la partita, sono stati decisivi gli special teams. In cinque contro cinque abbiamo giocato alla pari, se non meglio, abbiamo avuto più occasioni di loro ma non siamo stati capaci di sfruttarle. Sabato le situazioni speciali non hanno funzionato, non siamo stati pericolosi in powerplay e, anzi, abbiamo subito anche un gol in shorthand”.

Il Ginevra ha fatto la sua partita senza strafare e senza impressionare, è mancato qualcosa più da parte vostra?
“Come detto in cinque contro cinque non hanno avuto molte occasioni, da parte nostra dovremo essere più aggressivi e concreti sotto porta. Questa è stata solo una partita e nessuno pensava che sarebbe stato facile, sabato ne abbiamo avuto la dimostrazione. Dobbiamo dimenticare quanto successo in questo primo incontro e andare avanti, ci sarà ancora da soffrire e lottare”

Adesso avete perso il vantaggio casalingo e bisognerà andare a vincere a Ginevra…
“Per forza, non abbiamo scelta. Da martedì dobbiamo assolutamente migliorare gli special teams, loro non hanno nulla più di noi. Andremo a Ginevra per portare la serie in parità e riprenderci il vantaggio casalingo”.

Karim segue da vicino il Lugano si occupa delle interviste post-partita in occasione dei match casalinghi dei bianconeri alla Resega

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste