Social Media HSHS

NHL

Ryan Callahan costretto al ritiro all’età di 34 anni per una grave malattia alla schiena

TAMPA BAY – Brutta notizia per l’attaccante Ryan Callahan, che dovrà mettere un termine anticipato alla sua carriera a causa di una malattia degenerativa ai dischi intervertebrali.

I medici gli hanno infatti fortemente consigliato di non giocare più a hockey da professionista, ed i Tampa Bay Lightning nel frattempo hanno già informato di aver inserito il giocatore nella lista LTIR (long-term injured reserve).

Callahan ha commentato la notizia spiegando che nemmeno un anno o due di pausa potranno permettergli poi di tornare a giocare.

Dal punto di vista puramente dei numeri, i Lightning otterranno un’imprevista manovrabilità extra nel proprio cap, visto che lo statunitense aveva ancora un anno valido in uno dei contratti più scomodi della lega (5.8 milioni)

Callahan negli ultimi tre anni ha potuto giocare complessivamente 154 partite ottenendo appena 42 punti. In carriera ha vestito anche la maglia dei New York Rangers – di cui era capitano – ed il suo bilancio complessivo è di 425 punti in 878 incontri.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL