Social Media HSHS

Roller

Roller Club Biasca sprecone, a Dornbirn arriva la prima sconfitta

Avvio di confronto molto aggressivo dei padroni di casa, i rivieraschi sembrano risentirne, e inizialmente piovono falli di squadra da ambo i lati. Rispettando l’andamento del gioco, i primi ad andare in vantaggio sono proprio gli austriaci che con Fässler, abile a ribadire in rete un passaggio sul secondo palo, sfruttano i troppi spazi concessi dagli uomini di Orlandi.

Dopo il timeout capitan Ruggiero si dimostra implacabile dal dischetto, mettendo a frutto un momento di grande pressione da parte del Biasca. Ottenuto il pareggio i campioni in carica hanno però il demerito di ridurre il ritmo e permettere agli avversari di rialzare la testa. Sugli sviluppi di un contropiede arriva la doppietta di Fässler, che riporta il Dornbirn in vantaggio, risultato che resterà immutato fino alla pausa.

Al rientro in pista il Biasca sembra avere di nuovo in mani le redini della partita, dopo un minuto e mezzo Gregorio Boll non trasforma un tiro diretto e durante la superiorità numerica seguente i rivieraschi non riescono a mettere particolare pressione sull’ottimo Mirantes anzi, finito il periodo di penalità, è ancora il Dornbirn a passare con un controllo sbagliato di Hagspiel che diventa una deviazione imparabile nel sette.

Il Biasca prova a reagire e nei dieci minuti seguenti bombarda la porta di Mirantes ma, un po’ per imprecisione, un po’ per mancanza di cattiveria, è sempre l’estremo difensore degli austriaci a spuntarla.

La sfuriata del Biasca si rivela tuttavia un fuoco di paglia, poiché al 42esimo è Sahler a insaccare due reti in 67 secondi finalizzando due contropiedi nei quali la retroguardia biaschese mostra parecchie lacune. Appena 4 secondi dopo il gol del 5-1 Gregorio Boll scarica tutta la sua rabbia fulminando con un tiro da metà pista il portiere locale.

Ciò non basta però a raddrizzare la difficile serata della squadra rivierasca e infatti Gomez dal Torno insacca dopo tre (!) ribattute la rete del 6-2, con la difesa biaschese di nuovo nei panni della bella addormentata. Poco dopo Gregorio Boll mette pressione ad un avversario ma è punito con un più che severo cartellino blu, Domenech para il conseguente tiro diretto e tutti i tentativi seguenti degli austriaci.

Nei minuti finali il Biasca tenta l’ultimo assalto con tutto l’orgoglio che la contraddistingue e abbellisce lo score fin sul 6-4 con le marcature di Orlandi, che realizza il tiro diretto, e Camillo Boll, che conclude con un tiro al volo il contropiede imbastito da Ruggiero.

Questa battuta d’arresto, la prima dal mese di maggio della scorsa stagione, potrebbe paradossalmente far bene ai campioni in carica che avranno l’occasione di riscattarsi già sabato alle 17:00, quando al Palaroller arriverà il Montreux per una sfida sempre avvincente.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller