Social Media HSHS

CHL

Riparte la CHL. Hofmann: “Determinati a dare il meglio su un palcoscenico internazionale”

I bianconeri parteciperanno per la seconda volta alla competizione europea, coach Greg Ireland è determinato ad ottenere il meglio dall’esperienza: “Vogliamo misurarci con i migliori, è un onore rappresentare Lugano”

ZURIGO – La Champions Hockey League è pronta a ricominciare, e tra poco più di una settimana darà il via ad una nuova edizione della competizione continentale, che vedrà il Lugano aggiungersi alle altre tre rappresentanti del campionato svizzero, ovvero ZSC Lions, Berna e Zugo.

Quella che inizierà il 30 agosto sarà la seconda edizione della CHL secondo l’attuale formato, che prevede la qualificazione sportiva di tutte le 32 squadre in gara, senza le “scorciatoie” garantite in passato ai club fondatori.

“Cambiare la formula e attribuire la qualificazione solamente a meriti sportivi è stata la giusta decisione per rendere più attrattivo il torneo”, ha spiegato il CEO della CHL, Martin Baumann, in una conferenza stampa tenutasi martedì a Zurigo. “Il nuovo formato ha aumentato la qualità dello spettacolo sul ghiaccio, ed inoltre il tutto è più attrattivo per club e giocatori, che vogliono confrontarsi con i migliori avversari d’Europa”.

La Svizzera si trova attualmente al quarto posto nel raking CHL, e per questo motivo ha diritto a quattro squadre partecipanti. “La National League ha dimostrato di poter competere alla grande raggiungendo lo stadio delle semifinali due volte negli ultimi tre anni”, ha continuato Baumann. “Il trend che si sta evidenziando vede le squadre rossocrociate e quelle ceche come le principali antagoniste dei club nordici”.

Sulla stessa linea di pensiero il coach del Lugano, Greg Ireland: “Il mondo dell’hockey è competitivo e tutti vogliamo misurarci contro le migliori squadre, i migliori giocatori e i migliori coach. La CHL ci dà questa possibilità, e per noi rappresenta una grande sfida… È sempre bello misurarsi con altri stile di hockey e per noi è un onore poter rappresentare il club e la città di Lugano”.

“La CHL è inoltre una piattaforma per mettere in mostra le proprie abilità a livello internazionale”, ha aggiunto l’attaccante bianconero Gregory Hofmann. “In CHL giochi contro le migliori avversarie in Europa, ed ogni giocatore è determinato a sfruttare questo palcoscenico per mostrare il meglio di se”.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in CHL