Social Media HSHS

Inline

Rangers Lugano e Capolago Flyers qualificati per la promozione in prima lega

“Sono felicissimo, da anni lottiamo per questo obiettivo”, esordisce così Tommaso Pedrazzini, presidente e giocatore dei Rangers Lugano al termine della partita vinta per 10 a 8 contro i COB Unicorns di Cadro, che di fatto qualifica i luganesi per i play-off per la promozione in prima lega.

Quest’anno, sotto la guida attenta di coach Buholzer, il gioco dei Rangers è diventato più semplice e finalizzato verso la porta avversaria. Meno fronzoli, meno “hockey champagne”, ma più disciplina e concretezza. Risultato: secondo posto in classifica a pari merito con i campioni di seconda lega, i Capolago Flyers, che proveranno a riconquistare la prima lega.

Partenza razzo per Paradiso Tigers e Sayaluca impegnati nei quarti di finale dei play-off per la promozione in LNB. In gara 1, gli uomini di Renzo Ricci hanno sbaragliato il malcapitato Lechelles II sul punteggio di 14 a 1, mentre il Sayaluca II di Bobo Bernasconi ha infierito sul Bassecourt andando in rete ben 22 volte! Per gara 2, i pronostici sembrano scritti, ma soprattutto nei play-off vale il detto “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”.

In LNB, dopo un finale di stagione regolare indubbiamente deludente, in gara 1 dei play-off il Novaggio Twins ha cambiato marcia. Davanti al pubblico amico, gli uomini di Merlo e Mafferetti hanno subito messo in difficoltà la difesa del La Broye, portandosi avanti per 5 a 0 a metà partita.

A nulla è valsa la timida reazione degli ospiti, che sono riusciti solo ad abbellire il risultato sul 7 a 3 finale. Visibilmente soddisfatto e fiducioso in vista di gara 2, l’assistente allenatore dei Twins Mafferetti ripete cautamente un saggio mantra hockeistico dal sapore scaramantico: “partita dopo partita”.

Colpaccio solo sfiorato per il Sayaluca di Barberis e Ferrari, che nel recupero dell’ultimo turno di campionato ha seppellito il Bienne sotto una valanga di 25 reti, subendone solo 3. Per strappare la seconda posizione al Rossemaison ce ne voleva una manciata in più, ma quel che più conta è che questa vittoria conferma i cugini del Malcantone all’ottavo e ultimo posto disponibile per i play-off.

Scesi in Ticino con una rosa ridotta ai minimi termini, i bernesi non hanno mai avuto voce in capitolo e solo le prodezze dell’estremo difensore ospite hanno impedito a Marcel Müller e compagni di raggiungere un cinico quanto surreale obiettivo.

I play-off per il titolo scattano questo sabato 17 ottobre con il Sayaluca, che ospita il Rothrist nel Palamondo di Cadempino alle 17.30. Un avversario poco appetibile per la compagine di Gracco Barberis, visto che in campionato gli argoviesi diedero parecchio filo da torcere ai luganesi, che si imposero per il rotto della cuffia.

Alla domanda se non avrebbe preferito un altro avversario, Barberis scatta: “Non mi interessa contro chi giochiamo, fare calcoli nei quarti di finale è da perdenti”. Fiducioso anche il coach del Malcantone, Kevin Schuler, la cui squadra affronterà la sorpresa del campionato, il Buix, fresco (si fa per dire) di quarantena covid-19.

Senza pressione, motivati, ben allenati e con la squadra al completo Alessandro Müller e compagni cercheranno di fare lo sgambetto al campione della stagione regolare. La serie comincia nel canton Giura, mentre gara 2 si terrà domenica 18 ottobre alle 14.00 sulla pista di Cassina d’Agno.

Nella categoria juniores, finisce la stagione del Sayaluca estromesso dal Givisiez ai quarti di finale. Solidi e concreti i friborghesi passano il turno grazie alla vittoria per 13 a 3 in gara 2.

Sempre a Givisiez, questo fine settimana si disputerà il torneo per la promozione nel girone Elite della categoria novizi, al quale parteciperanno Novaggio e Capolago.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline