Social Media HSHS

Rockets

Prima vittoria stagionale per i Rockets, GCK battuto 3-1

I rossoblù si sono presi la “rivincita” dopo l’1-3 subito in terra zurighese all’esordio in campionato. Altra grande prova in porta di Müller, Fritsche match winner nei minuti finali

BIASCA – Dopo aver racimolato un solo punto (il primo) nonostante l’ottima prestazione contro l’Ajoie mercoledì sera, i Ticino Rockets di Jan Cadieux sono infine riusciti a trovare la prima vittoria in campionato, sconfiggendo alla Raiffeisen BiascArena i GCK Lions.

Una vittoria arrivata al termine di un incontro per 2/3 piuttosto equilibrato, ma che è stato risolto nel terzo tempo grazie alla scaltrezza di Fritsche e Guidotti. Dopo un primo periodo dal ritmo basso e con scarsa intensità da parte di entrambe le contendenti, con solo un paio di occasioni da rete ben rintuzzate sia da Müller che da Zürrer, la partita ha cambiato marcia dopo la prima pausa.

Sono stati però gli ospiti a passare per primi, grazie al canadese Pascal Pelletier che, dopo soli 33” dal ritorno sul ghiaccio, è riuscito a sfruttare un power play (fuori Zaccheo Dotti) per aprire le marcature su assist di Marc Geiger e Tim Berni.

I Rockets, bravi a non abbattersi a questa prima difficoltà, hanno cominciato a dare più velocità alla manovra, facendosi vedere con regolarità dalle parti di Zürrer, bravo in alcune circostanze come nell’intervento su Spinedi, il primo a suonare la carica dopo la rete subita. È in questo frangente che i padroni di casa si sono creati le migliori occasioni e come i Lions, anche i Rockets la prima rete l’hanno trovata in superiorità numerica grazie a Hrabec, arrivando così al pareggio già al 25′.

Dopo il pareggio dell’attaccante ceco le due squadre hanno continuato a giocare con elevata intensità, anche se le occasioni da rete sono state distribuite col contagocce, con i ragazzi di Cadieux a farsi preferire grazie a un paio di belle incursioni di Zorin e Vedova sulle quali Zürrer si è sempre fatto trovare pronto.

Il ritmo non si è abbassato nemmeno nel periodo conclusivo e, anzi, la partita si è aperta maggiormente, permettendo ad entrambe le compagini di trovare diverse trame da gioco interessati dalle quali sono scaturite buone occasioni da rete.

I Rockets sono partiti meglio, con alcune buone combinazioni dalle parti di Zürrer, ma poi sono stati gli zurighesi a farsi preferire maggiormente col passare dei minuti. Una rete annullata e un palo di Prassl hanno risuonato come campanelle d’allarme per Guidotti e compagni, caduti in un paio di penalità a causa del ritmo di gioco tenuto dagli ospiti. In questo caso è Müller a diventare il protagonista, in special modo su una penalità giocata in doppia inferiorità numerica, in cui il portiere austriaco ha letteralmente tenuto in piedi la baracca permettendo ai suoi compagni di rimanere in partita.

Proprio in uno dei momenti migliori dei Lions, dopo che Müller ha salvato capra e cavoli, con mestiere e cinismo sono stati però i Rockets a passare, con il game winning gol trovato da Fritsche al 57’21, seguito dal definitivo 3-1 di Incir in superiorità numerica nei secondi finali.

La scorsa stagione la prima vittoria per i biaschesi arrivò il 12 novembre contro il Winterthur, grazie alla rete di Hrabec nell’overtime, dopo un inizio di campionato molto difficile. Oggi i Rockets possono festeggiare la prima partita vinta in Swiss League alla quinta giornata, dopo un inizio caratterizzato da 4 sconfitte consecutive. Sul piano del gioco e della competitività, l’inizio di questo campionato lascia decisamente ben sperare per la squadra di Cadieux.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa in particolar modo della copertura di tutto ciò che ruota attorno all’HC Lugano e alla NLA.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Rockets