Social Media HSHS

NHL

Per ora escluso da Vegas, Shipachyov si allena da solo e potrebbe tornare allo SKA

Attorno all’attaccante russo, che sarebbe dovuto essere il primo centro dei Golden Knights, si è creata una situazione particolare. Girato in AHL, il giocatore non ha intenzione di giocare nelle minors

LAS VEGAS – Si sta creando una situazione decisamente particolare attorno all’attaccante russo, Vadim Shipachyov, che si era accordato con i Vegas Golden Knights con un contratto biennale dal valore di 9 milioni di dollari.

Il giocatore è però stato girato in AHL alla vigilia del debutto, e per ora è ancora in attesa di giocare la sua prima partita in NHL. Il GM George McPhee ha spiegato che la mossa non è in relazione alle prestazioni del centro durante il preseason, ma piuttosto da ricollegarsi ad altre operazioni di mercato che Vegas sta cercando di portare a termine.

Le cose però non stanno evolvendo come si pensava. Nel frattempo Shipachyov ha effettivamente raggiunto i Chicago Wolves, ma ha poi fatto ritorno a Las Vegas per restare con la moglie, che come lui non parla una parola di inglese. Il giocatore si sta ora allenando per conto suo in Nevada, e non ci si aspetta di vederlo scendere in pista con il farm team AHL.

Come il 30enne, anche Alex Tuch e Shea Theodore erano stati girati nelle minors, questo perché tutti e tre sono esentati dalla fase dei waivers. Attualmente Vegas ha ancora una grande abbondanza di difensore, e si può immagine che una certa stabilità nella rosa verrà raggiunta solamente quando verranno portate a compimento alcune operazioni di mercato.

La situazione, come riferisce Aivis Kalnins su Twitter, è però in stallo. Shipachyov potrebbe infatti tornare in KHL allo SKA se non riceverà presto un posto assicurato nella rosa dei Golden Knights, dandosi così anche l’opportunità di giocare alle Olimpiadi.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL