Meta
Nembrini
lasesign
Ticino Welcome
HeShootsHeScoores

Nell’inline week end nero per le squadre ticinesi in LNA

unnamed-1

Che sia una condizione innata della psiche umana, che fa sì che in seguito a successi facili ci montiamo la testa, trovandoci incapaci di reagire alle avversità? O forse che alle nostre compagini ticinesi manchi ancora quel pizzico di maturità in più per gestire al meglio i momenti cruciali di un incontro? Forse…fatto sta che le ticinesi hanno deluso le aspettative del quarto turno di campionato di LNA.

Dominato in entrata dai campioni svizzeri in carica del Bienne Seelanders, sul campo amico di Cadempino, il Sayaluca di Bobo Bernasconi si è trovato a rincorrere un doppio svantaggio dopo appena una quindicina di minuti giocati. Le parole a mo’ di sveglia da parte del coach durante il primo riposo sono servite. Infatti, rientrati in pista, i ticinesi hanno mostrato il loro volto migliore, dapprima accorciando le distanze con Luca Grassi, per poi ribaltare le sorti dell’incontro grazie alle reti di Andrea Bersier e Raffaele Meli, entrambe scaturite con un uomo in più in pista.

All’inizio del terzo periodo è arrivato il pareggio degli ospiti, che si sono però fatti nuovamente superare dalla rete, pure questa in superiorità numerica, del Top Sniper del Sayaluca, Pietro Fassora. Partita chiusa? Nient’affatto. Rimboccatisi le maniche, i bernesi si sono ricordati di essere campioni svizzeri e hanno preso in mano le redini dell’incontro andando a segno due volte in meno di due minuti e fissando il punteggio finale di 4 a 6 a tre minuti dal termine, in superiorità numerica.

Dopo la spettacolare rimonta nel periodo centrale, è davvero un peccato aver sprecato questa ghiotta occasione. Resta la consapevolezza che il power play dei luganesi funziona bene, con oltre il 60% di riuscita, ma anche che a ranghi completi il Sayaluca non può ancora rivaleggiare contro il super squadrone del Bienne Seelanders, ultra favorito anche quest’anno nella corsa per il titolo. Adesso il Sayaluca se la vedrà in trasferta contro il Bienne 90, un avversario particolarmente temibile, soprattutto sul proprio campo.

Delusione, sconforto, perplessità e un pizzico di rabbia: questi i sentimenti in casa Malcantone, dopo la cocente sconfitta subita sul campo dell’Avenches. Eppure non doveva andare così. Freschi di una risicata ma tutto sommato facile vittoria in coppa svizzera contro lo stesso avversario appena 6 giorni prima, gli uomini di Marzio Camponovo non sono riusciti a ripetersi, mostrando grosse lacune in attacco e sorprendenti svarioni difensivi. Insomma, il Malcantone in versione 2015 ci aveva abituato diversamente.

Avanti grazie a Matteo Cassina, i malcantonesi si sono fatti raggiungere e superare dai modesti vodesi. Nel periodo centrale è arrivata la reazione dei ticinesi che con Andrea Zappa ed il Top Sniper del Malcantone, Christian Didier, si sono riportati in vantaggio, poco prima di subire il 3 a 3 degli ormai gasatissimi padroni di casa. Tenuti in partita da un ottimo Damian Giubbini tra i pali, ma troppo molli e nervosi per imporre la propria superiorità, i ticinesi hanno lasciato che la partita ciondolasse lemme lemme in direzione sirena finale, unico vero sussulto di questo terzo tempo, decisamente al cloroformio.

Qualche bella occasione sprecata nel supplementare e poi via con rigori, dominati dall’unica squadra in campo che volesse davvero vincere questa partita…e cioè, l’avrete capito, non il Malcantone. Primi punti persi dunque ed ora, in questo acerbo campionato di LNA, solo il Givisez è rimasto a punteggio pieno. Il riscatto è dietro l’angolo, più precisamente a Cassina d’Agno, sabato 25 aprile alle 17.00, contro gli argoviesi del Rothrist.

In prima lega, inizio con il botto per Paradiso Tigers e Novaggio Twins, appaiati in testa alla classifica a punteggio pieno dopo 3 partite, mentre il Sayaluca II è penultimo con 3 punti in 4 partite. Sempre a quota zero e fanalino di coda, i Rangers Lugano Sorengo, la cui situazione dopo appena 4 partite si può già considerare grave, ma certamente non compromessa. Scontro diretto tra le ultime due della classe, questo venerdì alle 20.00 sul campo di Pregassona.

Nella categoria juniores questo sabato il MGI Malcantone/Novaggio Twins affronterà il Bienne Seelanders alle 13.00 sul campo di Cassina d’Agno, mentre il Sayaluca affronterà lo stesso avversario alle 14.00 di domenica tra le mura del Palamondo di Cadempino. Nei novizi invece il programma prevede sabato alle 10.00 a Pregassona Rangers-Capolago, mentre a Cassina d’Agno, MGI Malcantone-Sayaluca.

Nella categoria mini, domenica 26 aprile alle 10.00 a Pregassona andrà in scena la sfida tra Rangers e Sayaluca.

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Sportivamente gioca in NLA ed è allenatore dei mini inline hockey. Su HeShootsHeScoores si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.