Social Media HSHS

Inline

Nell’inline il Sayaluca perde una partita ma non la fiducia

Impresa solo sfiorata per gli juniores del Sayaluca, che in Gara 1 della finalissima di campionato svizzero hanno perso una sfida ben più proibitiva sulla carta, che nel palazzetto dei giurassiani del Rossemaison.

Le cose erano cominciate alla grande per i ticinesi, che dopo appena 18 secondi conducevano già per 0 a 2! Sorpreso e intontito dall’inizio folgorante del Sayaluca, il Rossemaison ha cominciato a macinare il suo gioco abituale, fatto di lunghe azioni corali e un’implacabile fiuto per il gol.

Alla fine del primo tempo, i giurassiani avevano già ribaltato le sorti dell’incontro, grazie a 3 reti in una manciata di minuti. Disciplinati e attenti in ogni reparto di gioco, i ticinesi hanno perfettamente interpretato il proprio ruolo di “outsider”, mettendo in grande difficoltà la blasonata compagine del Rossemaison.

A metà partita sul 3 a 3, il Sayaluca si è però distratto un attimo, ignorando le consegne di coach Giovetto. “Siamo rimasti troppo alti nel forecheck, la squadra si è allungata e siamo stati puniti”.

Infatti il Rossemaison ha sfruttato benissimo gli spazi concessi dai ticinesi, realizzando 3 reti in meno di 3 minuti. Reti pesantissime per il morale dei ticinesi, che si sono innervositi oltremodo e di conseguenza si sono trovati più volte a giostrare con un uomo in meno in campo. Inutile negarlo, la partita si è decisa soprattutto nelle situazioni speciali, infatti il Rossemaison ha sfruttato ben 5 delle 7 superiorità numeriche a proprio favore, mentre il Sayaluca solo 3 su 7.

Nell’ultimo periodo, trascinati dal capitano tutto grinta e motivazione, Daniel Gonçalves, e un incontenibile Daniel Bernasconi, autore di una tripletta, il Sayaluca si è riportato a -2 a 3 minuti dal termine. Purtroppo però un’ennesima penalità ha definitivamente affossato le speranze dei generosi ticinesi, che si sono inclinati sul punteggio finale di 10 a 6.

Eroico Leonardo Gamba tra i pali del Sayaluca, che nonostante una caviglia malandata è riuscito a portare a termine l’incontro. Grande spavento per Noè Rossetti, che sul finire dell’incontro ha subito una carica violenta rimasta impunita, che gli ha fatto perdere immediatamente i sensi, lasciandolo lungo e disteso per svariati minuti.

Sconfitta severa ma tutto sommato giusta, che punisce l’inesperienza del Sayaluca e premia la calma del Rossemaison, che però ha dovuto sudare non poco per avere la meglio sui ticinesi. In questa sfida al meglio delle tre partite, grazie a questa vittoria, il Rossemaison si regala un match ball in gara 2, che si terrà sabato 4 novembre alle 13.00 nel palazzetto amico del Palamondo di Cadempino.

Con un assetto difensivo più compatto e un pizzico di disciplina in più, questo Sayaluca può davvero rovinare la festa al Rossemaison e cogliere un obiettivo che a questo punto è tutt’altro che utopico!

Intanto tra gli adulti, il Rossemaison si è laureato campione svizzero di LNA, sconfiggendo il Givisiez per 3 a 0 nella serie al meglio delle 5 partite. Ancora una volta decisivo il portierino giurassiano Joel Vuilleumier, che nell’ultimo incontro non ha subito neppure una rete, contribuendo in maniera determinante alla vittoria sul punteggio finale di 0 a 4.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all’inline hockey.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline