Social Media HSHS

Inline

Nell’inline di NLA e NLB deludono le squadre ticinesi

Igor Brignoni del Malcantone, autore di 4 reti

Un fine settimana nero per l’inline hockey ticinese di LNA e la consapevolezza che dopo una partenza da urlo, il massimo campionato di serie A comincia a creare qualche sgradita sorpresa alle compagini di casa nostra. Esempio lampante, la sconfitta del Sayaluca CL di Andrea Giovetto, sul campo del modesto La Tour, che lotta contro la retrocessione. Sotto per 4 a 1 al termine del primo tempo, i ticinesi sono entrati in pista e finalmente anche in partita, molto più grintosi e motivati.

Di conseguenza il pubblico del La Tour ha assistito ad una splendida rimonta degli ospiti che si sono portati avanti per 5 a 6 alla seconda sirena. Ma il lassismo era in agguato nelle file dei luganesi, che si sono fatti sorprendere e superare nel periodo conclusivo. Nonostante gli sforzi offensivi, il Sayaluca CL ha pagato a caro prezzo le distrazioni nel reparto difensivo, contribuendo in maniera decisiva alla grande sorpresa di questo turno di LNA, che ha visto il La Tour imporsi per 9 a 7 sul Sayaluca CL.

Visibilmente alterato, l’allenatore Andrea Giovetto ha commentato con un secco “no comment” la magra prestazione dei suoi giocatori. Stessa storia per i cugini del Malcantone, che sul campo del Rothrist hanno sfoderato, dapprima tutto il peggio, poi il meglio ed infine di nuovo il peggio di cui sono capaci.

Sotto per 7 a 2 dopo 40 minuti di gioco, gli uomini di Marzio Camponovo, trascinati da uno scatenato Igor Brignoni autore di un bel poker, hanno impiegato esattamente 11 minuti per andare a segno 5 volte, raddrizzando le sorti dell’incontro. Una rimonta tanto incredibile quanto inutile, infatti i ticinesi si sono tagliati le vele, ed immobili hanno lasciato il vento spirare sugli eventi. Un’esitazione che ha permesso agli argoviesi di rialzare la testa e trafiggere l’incolpevole Michele Meni, per altre 4 volte ed imporsi così sul punteggio finale di 11 a 7.

In LNB, la rimonta in classifica dei Rangers LS ha subito una doppia e brusca battuta d’arresto. Mentre sul campo dei giurassiani del Buix, gli uomini di Mattia Maffioretti sono partiti bene, facendosi poi rimontare e arrendendosi su un pesante 13 a 5 finale per i padroni di casa, domenica sulla pista del Bienne Skater 90, i ticinesi si sono trovati a rincorrere nel punteggio dopo appena 28 secondi. Nonostante gli sforzi di un Pablo Fäh ispirato e autore di 4 reti, la partita si è definitivamente compromessa nel periodo centrale ed il punteggio è lievitato fino ad un inconsolabile 15 a 8.

Il programma di LNA in terra ticinese per il prossimo fine settimana è da leccarsi i baffi, con il Malcantone che sabato alle 16.00 a Pregassona, ospita i vicecampioni svizzeri dell’Avenches, mentre il Sayaluca CL se la vedrà con i campioni svizzeri in carica del Rossemaison, domenica alle 14.30 al Palamondo di Cadempino

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment

Altri articoli in Inline