Social Media HSHS

Inline

Nell’inline derby senza storia al Sayaluca, il Novaggio perde la speranza

“L’atteggiamento della squadra è stato totalmente insufficiente”. Non usa mezzi termini coach Elvis Ciccone dopo la disfatta del suo Novaggio Twins nel derby al Palamondo di Cadempino contro i cugini del Sayaluca, dimostratisi troppo forti per i malcapitati malcantonesi.

Se partita c’è stata, allora soltanto per una decina di minuti, il tempo per i luganesi di prendere le misure della porta difesa dall’incolpevole Diego Zappa e cominciare l’assedio. Infatti, dopo il 2-2 iniziale, i padroni di casa hanno inanellato 6 reti consecutive in soli 8 minuti, chiudendo di fatto il derby. Alla fine un 14-4, che non lascia spazio ad interpretazioni.

“Ho potuto fare degli esperimenti, soprattutto in attacco dove abbiamo diverse assenze”, così il coach del Sayaluca Gracco Barberis, che si dice soddisfatto della preparazione estiva e non vede l’ora di recuperare i vari infortunati in vista dei playoff per il titolo di ottobre.

Neppure 24 ore dopo il Novaggio ospitava il Bienne Seelanders. L’ora del riscatto? Nient’affatto, i bernesi hanno malmenato i malcantonesi sin dall’inizio, chiudendo la gara ancora nel primo tempo, grazie ad un parziale di 0 a 4. La timida reazione nel secondo tempo è valsa da preludio ad un ulteriore supplizio nella frazione conclusiva di un incontro terminatosi sul 2 a 11 per i Seelanders.

“Ci siamo preparati male durante l’estate”, attesta uno sconsolato Elvis Ciccone, conscio che i play-out contro la retrocessione sono ormai quasi inevitabili.

“Doppelspiel” in trasferta rivelatore per il Malcantone di Patrick Frisberg. Sabato, i ticinesi hanno soltanto flirtato con la vittoria sulla proibitiva pista del Givisiez. Avanti per 1 a 3, il Malcantone si è disunito e ha subito il ritorno rabbioso dei friborghesi, che hanno realizzato ben 7 reti consecutive, ipotecando la vittoria, che è arrivata sul punteggio finale di 9 a 5.

Un’occasione mancata che ha fatto riflettere i ticinesi, che domenica sono scesi sulla pista del Rothrist convinti e uniti come non mai. Risultato? Una partita perfetta, giocata dal primo all’ultimo minuto ad altissimi livelli. Sul 2 a 7 a metà gara, i padroni di casa hanno cominciato però una lenta e sicura rimonta, frustrata “solo” dalla sirena, che ha sancito il 6 a 7 finale, sinonimo di 3 punti d’oro per il Malcantone, che si conferma al sesto posto in graduatoria.

Ma è di nuovo tempo di nazionale, con il secondo e penultimo campo di allenamento in vista degli Europei per Nazioni di ottobre. Diversi i ticinesi convocati. Tra gli attivi contiamo Didier Christian del Malcantone e Fassora Aron, Bersier Andrea, Meli Raffaele, Müller Marcel, del Sayaluca. Nella categoria juniores abbiamo Leonardo Gamba, Edoardo Cornaro e Alberto Früh.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline