Social Media HSHS

Inline

Nel mondo dell’inline goleada del Malcantone, che supera l’Ajoie addirittura per 10-1

Ammettiamolo, inserire goleada e Malcantone nella stessa frase, per giunta in un titolo, ha più il sapore di licenza poetica, che di attualità sportiva. Eppure, contro il malcapitato Ajoie, i ragazzi di Kevin Schuler hanno scodellato per ben 10 volte la pallina alle spalle del portiere giurassiano, inchiodando il pallottoliere sul 10 a 1.

Oltre alle cinque reti del solito Franco Briccola, da notare l’ottima prestazione di Damiano Casellini, autore di una doppietta decisiva. “Il powerplay ha funzionato” ci spiega coach Schuler “e abbiamo macinato tantissimo gioco”.

Proprio come in una commedia da grande schermo, il Doppelspiel dei Malcantonesi era cominciato maluccio, infatti sabato contro il Bienne Seelanders, complici svariati infortuni e la solita forse diventata anacronistica difficoltà realizzativa, Alessandro Müller e compagni si sono dovuti arrendere alla maggior concretezza dei bernesi, al termine di una partita molto corretta e spumeggiante, persa sul punteggio finale di 1 a 4.

Impossibile non citare la fantastica prestazione tra i pali di Jan Swiderski, al proprio debutto in LNA, resosi autore di parate tanto spettacolari quanto importanti, che hanno tenuto in partita il Malcantone fino al sessantesimo. “Sono davvero contento dei ragazzi, il gruppo è eccezionale e tutti stanno dando l’anima durante gli allenamenti e le partite”, conclude un soddisfatto Kevin Schuler.

Domenica 6 settembre alle 14.00 a Cassina d’Agno il Malcantone ospita il Buix, primo in classifica a punteggio pieno. A chi non piacciono le sorprese?

Weekend in chiaro scuro per il Sayaluca, che sabato al Palamondo di Cadempino ha spazzato via il Givisiez sul punteggio senza appello di 8 a 2 al termine di un incontro giocato a livelli altissimi e con un ritmo incalzante. Domenica, invece, nel palazzetto del Rossemaison, i luganesi sono partiti alla grande, portandosi sul 2 a 0, prima di farsi rimontare e perdere completamente la bussola nel periodo centrale, finito sul parziale di 4 a 0, sinonimo di scarto irrecuperabile contro l’esperienza del campione svizzero in carica.

“È stata una sconfitta puramente mentale, niente da dire”, mesto il coach del Sayaluca Gracco Barberis. Sabato 5 settembre alle 17.00 appuntamento al Palamondo di Cadempino con Sayaluca vs Rothrist, un altro big match incandescente.
Gioca con il fuoco il Novaggio Twins di Fabio Merlo, che sì, vince le proprie sfide contro Avenches e Oensingen, ma sul filo del rasoio e dopo essersi quasi fatto clamorosamente rimontare due volte.

“Paghiamo il nostro gioco molto aggressivo ed estenuante a livello fisico”, ci spiega l’assistente Sacha Mafferetti, conscio che c’è da lavorare sulla condizione, per tenere il ritmo alto sull’arco di tutti i 60 minuti. Sabato 5 settembre alle 18.00, il Novaggio ospita il La Roche davanti al pubblico amico.

Continua a vincere e convincere il Paradiso Tigers di Renzo Ricci. Contro il Rothrist II gli uomini del factotum ed estremo difensore, Livio Rimoldi, hanno perfettamente gestito ogni momento della partita, andando in rete con regolarità e chiudendo benissimo gli spazi agli argoviesi.

Complici le palette calde di Michele Crivelli e Matteo Cassina, autori rispettivamente di 4 e 3 reti, a fine partita il tabellone decretava una vittoria per 4 a 9 per i tigrotti, i cui artigli sono decisamente affilati.

“I ragazzi mi ascoltano, fanno quello che dico”, quasi incredulo coach Ricci. Sabato alle 16.00 sulla pista della Sguancia di Paradiso, i luganesi ospitano il Grenchen, che poi sfiderà il Sayaluca al Palamondo di Cadempino domenica alle 14.00.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline