Social Media HSHS

NHL

Canadiens di nuovo protagonisti, Steven Stamkos già a 26 punti

5410364259_35fce7101e_z(Bridgetds)

La situazione nella Eastern Conference si sta piano piano delineando, questo nonostante alcune squadre abbiano già giocato una ventina di partite – come Philadelphia – ed altre invece siano ferme addirittura a quota 14, come è il caso dei Boston Bruins. Ciò che è oramai sicuro, però, è che i Montreal Canadiens si sono definitivamente scrollati di dosso la disastrosa stagione 2011/12 ed hanno definitivamente voltato pagina, ritrovandosi a poco più di un quarto di regular season al primo posto di Conference con 26 punti.

I Canadiens hanno ottenuto il loro ultimo successo – l’ottavo risultato utile nelle ultime 10 partite – contro dei New York Rangers in doppia crisi, sia dal punto di vista degli infortunati (assenti Nash, Del Zotto, Asham), che da quello identitario, con le Blueshirts che con le tante partenze degli ultimi mesi e con la cessione anche di Rupp, non sembrano oramai più essere la dura squadra contro cui in molti erano andati a cozzare in passato.

5386948250_71567a7e7b_z(Bridgetds)

Attualmente noni in classifica e con soli 5 successi nelle ultime 10 partite, la squadra di Tortorella potrebbe perdere per un periodo indeterminato anche il forte difensore Ryan McDonagh, protagonista suo malgrado di una carica alla testa da parte di Max Pacioretty che farà sicuramente discutere.

L’ex biancoblù ha infatti saltato ed ha pericolosamente colpito il difensore dei Rangers alla testa, dinamica che potrebbe costargli una squalifica da parte della lega. L’episodio è nato da un contrasto avvenuto in precedenza tra i due, dove ad avere la peggio era però stato il numero 67 dei Canadiens, che verosimilmente poco dopo ha voluto farsi giustizia.

Chi sta invece reagendo al meglio a degli infortuni importanti sono gli Ottawa Senators, privi delle loro superstar Spezza e Karlsson e del portiere Craig Anderson, ma capaci di inanellare una serie di vittorie che è attualmente arrivata a 4. Questo ha permesso loro di issarsi sino al quarto posto di Conference, a soli due punti dagli stessi Canadiens.

In caduta libera invece i Buffalo Sabres che, dopo aver premuto il “panic button” del licenziamento dell’allenatore, sono comunque tra le peggiori squadre della lega ed hanno perso le ultime quattro partite disputate.

5671607482_892371554e_z(Bridgetds)

On fire invece il reparto offensivo dei Tampa Bay Lightning che, con 66 reti segnate in 17 partite, è attualmente il più prolifico dell’intera NHL. Buona parte del merito va data soprattutto a Steven Stamkos, leader assoluto della lega sia per quanto riguarda i punti ottenuti (26) che le reti segnate (12). Per quel che concerne gli assist, invece, troviamo a quota 19 Martin St. Louis, che completa così alla perfezione il dominio dei Bolts.

In grande ripresa dopo un inizio di stagione difficile anche i Washington Capitals e, in particolare, Alex Ovechkin, che finalmente sabato notte è riuscito a mettere a segno il suo primo hat trick della stagione contro i New Jersey Devils.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL