Social Media HSHS

Interviste

Merzlikins: “Ho deluso un po’, ma continuerò a dare il meglio di me!”

LUGANO – Dopo la vittoriosa partita casalinga dei bianconeri per 5-4 al cospetto di un indomito Losanna, abbiamo avvicinato il giovane portiere del Lugano, Elvis Merzlikins che ha condiviso con noi le sue impressioni sul match.

Elvis Merzlikins, avete battuto il Losanna grazie anche ad un tuo big save sul finale… Quali sono le tue impressioni?
“È stata una partita strana e secondo me abbiamo anche avuto un po’ di sfortuna… In particolare quando abbiamo segnato il quarto gol e poi subito dopo loro hanno pareggiato con un tiro molto pericoloso. È stato veramente difficile per me, ma poi ho avuto fortuna sul finale. Come detto è stata una partita un po’ strana”.

Avevate molte assenze, sul finale sono forse mancate un po’ di energie?
“Sì, ci mancano alcuni giocatori, come Fazzini che si è infortunato lunedì. Ormai questo è l’hockey, la stagione è ancora lunga e spero che riusciremo a giocare presto al completo”.

Sul terzo gol del Losanna c’è stato un apparente icing non fischiato e molto movimento davanti alla tua porta, puoi spiegarci cosa è successo?
“Mi dispiace, ma in questa occasione devo muovere qualche critica all’arbitraggio, perché durante la partita sono capitati quattro o cinque icing che non sono stati fischiati, con un arbitro che aveva anche il braccio alzato. Sull’episodio del terzo gol non avevo nemmeno il bastone, avevo due giocatori davanti – come pure sul primo gol – ed era dunque difficile da parare”.

Due parole su Brett McLean, giocatore fondamentale che martedì, oltre a segnare, è stato molto importante nel disturbo davanti al portiere…
“McLean secondo me si è svegliato, è scattata una scintilla! Sono già due partite che sta giocando molto bene e sono veramente molto felice per lui”.

Con questi tre punti avete fatto una buona operazione di classifica, terzo posto consolidato ma si punta più in alto…
“Certamente si punta in alto, ma io non guardo la classifica… Per me è un problema guardarla, perché se vedo che un avversario è ad esempio primo oppure ultimo, questo può influire sul mentale. Personalmente considero sempre forte la squadra che affrontiamo”.

È la seconda partita di fila che vieni schierato da Fischer, come ti senti in questo momento? Com’è il feeling con il ghiaccio?
“È un buon feeling, ma mi sembra di aver deluso un po’ martedì sera, anche perché non ho ricevuto moltissimi tiri. Però continuerò a dare il meglio di me e spero che Fischer continuerà a fidarsi, anche se certamente pure Manzato  giocherà molto. Come ho già detto, io e Manzato siamo quì per aiutare la squadra”.

Karim segue da vicino il Lugano si occupa delle interviste post-partita in occasione dei match casalinghi dei bianconeri alla Resega

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste