Ciani Lugano
Gehri
Ticino Welcome
lasesign

HeShootsHeScoores

L’HCL ha il miglior settore giovanile della Svizzera, Ambrì sul fondo

LUGANO – Al termine di ogni stagione la Swiss Ice Hockey Federation (SIHF) analizza secondo precisi criteri il lavoro svolto dai movimenti giovanili di ogni club e stila una classifica. L’analisi in questione è denominata Talent Label e tiene in considerazione i parametri della formazione sportiva e non solo.

La valutazione si fonda sui risultati sportivi nelle diverse categorie dagli Juniores Elite fino ai Moskito Top ma si estende anche ad un giudizio sull’investimento nella struttura, sulle risorse umane a disposizione dei ragazzi, sulla qualità e l’intensità degli allenamenti, sulla pianificazione della carriera dei giovani giocatori e sull’individualizzazione della formazione.

Per la prima volta in assoluto la Sezione Giovanile dell’Hockey Club Lugano si è posizionata nella stagione 2016/17 al primo posto in Svizzera!

Il vivaio dell’HCL si è distinto per l’intensità del lavoro svolto e per l’apporto degli allenatori specialisti nell’ambito della preparazione atletica e soprattutto della tecnica del pattinaggio, del tiro e della conduzione del disco.

A rendere la Sezione Giovanile bianconera un club faro nella formazione sportiva hanno contribuito anche la pianificazione degli sforzi sul ghiaccio e fuori dal ghiaccio, innovazioni come gli allenamenti tecnici per Moskito e Mini e i progetti a lungo termine in ambito scolastico.

Marco Werder, presidente della Sezione Giovanile dell’Hockey Club Lugano: “Siamo fieri e orgogliosi. Aver preceduto organizzazioni come gli ZSC Lions, il Berna e lo Zugo non è evidente. È il risultato dell’enorme sforzo prodotto dall’intero Club che ormai da anni investe in modo ingente e costante nella formazione dei giovani. Grande merito va ai nostri allenatori professionisti per il loro lavoro di qualità e quantità. Grazie anche a tutti i volontari e agli sponsor senza i quali sarebbe impossibile gestire i nostri 412 ragazzi”.

Redazione

Segui la redazione di HeShootsHeScoores anche su Facebook, Twitter e Instagram!