Social Media HSHS

NHL

Leonsis, il proprietario dei Caps: “Voglio la Coppa per Ovechkin”

WASHINGTON – Il finale della scorsa stagione ha fatto particolarmente male ai Washinton Capitals, ed ha fatto particolarmente male ad Alexander Ovechkin, a cui non sono bastati 90 punti in 95 partite per evitare ai suoi la beffa di perdere la serie contro i New York Rangers.

Il russo compirà 30 anni in settembre ed affronterà la sua undicesima stagione in NHL. Il proprietario del club, Ted Leonsis, ha evidenziato una certa frustrazione nei confronti della situazione venutasi a creare, ovvero dell’incapacità di riuscire a vincere la Stanley Cup nonostante la presenza in squadra di uno dei giocatori più forti della sua generazione.

“Con lui in squadra la nostra finestra per vincere è aperta da dieci anni – ha affermato – ma sento di non aver portato a termine il mio impegno con lui, ovvero quello di costruire una squadra capace di vincere la Coppa. La differenza tra successo e sconfitta è molto piccola, ma non credo comunque che la nostra finestra si stia chiudendo”.

I Capitals lo scorso anno sono arrivati a pochi secondi dall’eliminare i New York Rangers e raggiungere la finale di Conference, ma la franchigia di Manhattan aveva pareggiato e vinto in extremis gara cinque per poi completare la rimonta di una serie che li vedeva sotto per 3-1.

Washington il prossimo anno ci riproverà, e per darsi un’ulteriore spinta verso il successo sono arrivati gli ingaggi di Justin Williams e T.J. Oshie, due giocatori di assoluto valore che dovrebbero permettere ai Capitals di essere al vertice della Metropolitan Division e tra le migliori della Eastern Conference.

Se questo basterà ad Ovechkin per vivere finalmente il suo momento di gloria, solo il tempo lo dirà.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in NHL