Social Media HSHS

Ambrì Piotta

L’Ambrì torna alla vittoria in Coppa, superato il Friborgo 4-2

garage

FRIBORGO – AMBRÌ PIOTTA

2-4

(0-0, 0-2, 2-2)

ambri
Reti: 23’08 Grassi 0-1, 31’48 Aucoin (Hall) 0-2, 41’39 Brügger (Montandon) 1-2, 52’28 Schlagenhauf 1-3, 54’36 Kamerzin (Fritsche) 2-3, 56’45 Duca (Lauper) 2-4

Note: BCF Arena, 1’899 spettatori. Arbitri Koch, Prugger, Abegglen, Dumoulin
Penalità: Friborgo 3×2′, Ambrì 0x2′

FRIBORGO – Non sarà stato un incontro di campionato, ma la vittoria fatta registrare dall’Ambrì Piotta a Friborgo nell’ambito degli ottavi di Coppa sicuramente male non potrà fare ai biancoblù, il cui morale era stato intaccato da ben sei sconfitte consecutive.

I leventinesi si sono presentati in pista con Flückiger tra i pali, scelta che lascia presagire ad un impiego di Zurkirchen nel derby di venerdì. Oltre agli infortunati Pestoni e O’Byrne, sono stati lasciati a riposo Kobach, Sidler, Fuchs e Steiner.

Il Friborgo si è invece presentato in pista senza Conz (ammalato), Helbling, Kwiatkowski, Abplanalp, Sprunger, Plüss, Pouliot, Monnet e Dubé. In porta per i burgundi ha iniziato l’incontro Nyffeler, che ha poi ceduto il posto a Ludovic Waeber dopo aver incassato il 2-0. Il Gotteron ha inoltre mandato sul ghiaccio altri cinque giovani degli Juniori Elite, ovvero Matewa, Knutti, Wildhaber, Bussard e Marchon.

Nel primo tempo l’Ambrì Piotta si è fatto immediatamente preferire, imponendosi sul conteggio dei tiri per 12-3 e permettendo al Friborgo di farsi pericoloso solamente in seguito ad alcune ripartenze.

Il gol non si è però fatto attendere, visto che al 23’08 Grassi ha ottenuto il primo punto della serata, imitato poco dopo il giro di boa di metà incontro da Keith Aucoin, che porta così a tre gli incontri consecutivi in cui è andato a segno.

Come detto, a questo punto tra i pali per i padroni di casa è subentrato Waeber, 18enne portiere degli Juniori Elite. Gli uomini di Zenhäusern hanno dato segnali di ripresa negli ultimi 20 minuti, accorciando le distanze con Brügger e, dopo aver incassato la rete di Schlagenhauf, si sono fatti nuovamente sotto con il 3-2 ottenuto da Kamerzin.

L’Ambrì Piotta si è però rivelato estremamente disciplinato e non ha commesso alcun fallo nell’arco di tutto il match, limitando così gli attacchi burgundi anche nel finale. A chiudere definitivamente i giochi ci ha pensato capitan Duca, che al 56’45 ha insaccato il 4-2 finale.

L’Ambrì avanza dunque ai quarti di finale, stadio a cui hanno ottenuto l’accesso anche Visp (che ha eliminato il Davos!), Rapperswil, Langnau, Ginevra, Kloten e ZSC Lions.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Ambrì Piotta