Social Media HSHS

Nazionale

La Svizzera perde anche la rivincita contro la Russia, ancora in gol Bertaggia

Diversi cambiamenti nella composizione del lineup di Fischer, che riesce però a trovare il gol solamente grazie ad uno svarione di Georgiev. In attesa di nuovi innesti, si guarda alla doppia sfida con la Francia

© Russia Hockey

SOCHI – Il lavoro continua per la Nazionale di Patrick Fischer, a maggior ragione dopo le due sconfitte piuttosto nette rimediate nella doppia sfida contro la Russia. Anche nel pomeriggio di sabato i rossocrociati sono infatti usciti battuti, questa volta con un punteggio di 5-1 che mai è stato messo in dubbio.

I padroni di casa – ancora in attesa di integrare nella loro rosa parecchie stelle NHL, a disposizione da inizio settimana prossima – hanno messo subito le cose in chiaro nel primo tempo, ponendo le basi per il resto dell’incontro grazie alle reti di Burmistrov e Barabanov.

La Svizzera si presentava in pista sostanzialmente con gli stessi effettivi di giovedì, se non per la presenza in porta di Robert Mayer, sostituito poi a metà incontro dal collega ginevrino Gauthier Descloux.

Patrick Fischer ha fatto diversi esperimenti per quanto concerne la composizione del suo lineup, che ha visto inalterata solamente la coppia composta da Genazzi e Loeffel. Fora è invece stato provato al fianco di Frick, mentre Guerra ha giostrato come settimo difensore.

Sul fronte offensivo tutti i blocchi hanno visto ruotare un elemento. Hofmann ha giocato con Hollenstein e Corvi, Rod con Müller e Bertschy, mentre Baltisberger è finito con Walser e Bertaggia. 13esimo attaccante invece Bachofner.

© Russia Hockey

A cavallo tra il secondo ed il terzo tempo la Svizzera ha subito altre due segnature – doppietta di Vladimir Tkachyov – prima dell’unico punto ospite firmato ancora da Bertaggia, al terzo gol in due partite ed unico rossocrociato capace di trovare la via della rete in queste amichevoli.

Il bianconero ha sfruttato un’uscita poco ispirata di Alexander Georgiev, autore per il resto di una prestazione piuttosto pulita. Nel finale Fischer ha poi provato a mandare in pista sei uomini di movimento, ma un ingaggio perso ha immediatamente permesso a Sergei Plotnikov di abbellire ulteriormente il risultato sul 5-1.

In attesa del termine della finale Berna-Zugo e dell’arrivo di rinforzi dalla NHL, la Svizzera guarda alla prossima fase della preparazione sapendo che dovrà unire il carattere mostrato in queste prime due uscite ad una maggiore capacità di produrre in fase offensiva. Il prossimo test è in calendario il 26-27 aprile, con la doppia sfida contro la più abbordabile Francia.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale