Social Media HSHS

Nazionale

La Svizzera non sfigura, ma è il Canada ad imporsi a Bienne

I rossocrociati hanno mostrato ottime cose all’esordio in Karjala Cup, ma l’esperienza e la tecnica dei canadesi hanno la meglio. Prima gol in Nazionale per il capitano leventinese Michael Fora

(PPR/Salvatore Di Nolfi)

La Svizzera non sfigura, ma è il Canada ad imporsi a Bienne

SVIZZERA – CANADA

2-3

(0-0, 1-3, 1-0)

Reti: 25’43 Fora 1-0, 28’24 Brulé 1-1, 35’42 O’Dell (Stollery) 1-2, 36’47 Ellison (Kinrade) 1-3, 58’10 Loeffel (Du Bois, Ambühl) 2-3

Note: Tissot Arena, 5’476 spettatori. Arbitri Stricker, Vinnerborg; Fluri, Kaderli
Penalità: Svizzera 4×2′, Canada 3×2′

BIENNE – Primo impegno per la Svizzera alla Karjala Cup, torneo in cui fa da neofita dopo l’allargamento a sei squadre contro le precedenti quattro, e prima sconfitta contro il Canada di Desjardins.

La Nazionale rossocrociata ha però meglio figurato di quanto non dica il risultato finale in favore dei nordamericani, i quali hanno fatto la differenza nel periodo centrale.

Fino alle reti di O’Dell ed Ellison, i ragazzi di Fischer hanno fatto quasi gioco pari agli avversari, con diversi interventi di Scrivens altrettanto difficoltosi di quelli operati dal suo dirimpettaio Hiller.

Il portiere di casa alla Tissot Arena ha giocato un match solido e convincente, non fosse stato per quella grave indecisione su un facile rebound mandato direttamente sul bastone di Ellison (tra l’altro proprio ex del Bienne) che non ha perdonato la leggerezza dell’ex Calgary Flames, autore peraltro di una parata spettacolare nel secondo periodo.

Gli elvetici hanno fatto la loro partita, nonostante fosse il primo match di un gruppo ancora abbozzato e incompleto (per le prossime partite lo raggiungeranno giocatori di ZSC Lions e Berna) mostrando una buona struttura di gioco ma soprattutto un buon carattere e un’eccellente personalità.

Ciò ha permesso ai padroni di casa di fare gara pari alla Nazionale della foglia d’acero, in ogni caso molto temibile per la presenza di diversi pezzi da 90 della KHL e alcuni illustri ex NHL, pagando però dazio a partire dalla seconda parte del periodo centrale.

La rete di Fora ad aprire lo score (primo gol in Nazionale per il capitano biancoblù e premiato quale migliore in pista per i suoi) aveva dato ulteriore coraggio ai rossocrociati, ma il crescendo del Canada soprattutto col possesso del disco ha tagliato le migliori azioni svizzere.

Ottima la reazione nel finale di partita, seppure in un terzo periodo controllato agevolmente dal Canada, con la rete del futuro bianconero Loeffel a ridare speranza, ma la rimonta è rimasta incompiuta per la selezione di Patrick Fischer, il quale avrà sicuramente ricevuto segnali positivi da questa prima uscita.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa in particolar modo della copertura di tutto ciò che ruota attorno all’HC Lugano e alla NLA.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Nazionale