Social Media HSHS

CHL

La formula della CHL continua a non convincere René Fasel

Nella serata di martedì si è conclusa la seconda edizione della Champions Hockey League, ma la competizione internazionale continua a non convincere. Ad esprimersi su questa lunghezza d’onda è stato anche il presidente della IIHF, René Fasel, che sulle frequenze di Rete Uno è apparso tutt’altro che entusiasta dopo la finale tra Frölunda e Kärpät.

Stando a Fasel, infatti, la formula a 48 squadre non funziona, e ci si dovrebbe orientare piuttosto con una competizione a 16 squadre divise in quattro gironi da quattro.

La credibilità del torneo è inoltre minata dal sistema in cui vengono scelte le squadre partecipanti, con Fasel che fa l’esempio del Friborgo, in CHL dopo aver disputato lo scorso anno i playout.

Pesa inoltre parecchio l’assenza delle squadre della KHL, dato che il titolo di “campione d’Europa” viene ora assegnato senza la concorrenza delle formazioni più forti del continente.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in CHL