Social Media HSHS

Mondiali 2021

La Bielorussia non si arrende e chiede a Fasel “di resistere alle ingiuste pressioni”

MINSK – Sta salendo la tensione in merito alla decisione che l’IIHF dovrà prendere in merito alla possibilità per Minsk di ospitare parte dei Mondiali 2021 in calendario dal 21 maggio al 6 giugno.

L’instabilità politica del paese e le feroci manifestazioni dopo la nuova elezione di Alexandre Lukashenko ha portato alla presa di posizione di alcune federazioni, come quella danese che boicotterebbe il torneo, oppure quella finlandese che ha espresso la speranza che il torneo si svolga altrove.

Lukashenko però non ha intenzione di arrendersi, ed anzi nella giornata di lunedì ha accolto con sorriso e braccia aperte il presidente dell’IIHF, Rene Fasel, a cui ha chiesto di “resistere alle ingiuste pressioni e permetterci di organizzare il Mondiale”.

Il presidente bielorusso ha inoltre pubblicato un video in cui mostra l’arrivo di Fasel, generando nei social media una serie di reazioni preoccupate tra fans e addetti ai lavori.

Durante l’incontro Lukashenko ha ribadito la disponibilità del suo paese di organizzare il Mondiale, questo anche nel caso in cui la Lettoni dovesse ritirarsi, come recentemente ha minacciato di fare.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Mondiali 2021