Social Media HSHS

Interviste

Kurashev: “Spero di ricevere spazio e fiducia, sono qui per prepararmi al training camp”

Il giovane debutterà presto con il Lugano: “I Blackhawks mi hanno voluto qui perché potessi giocare, non so quanto resterò ma finché sarò con i bianconeri darò il massimo per aiutare la squadra”.

LUGANO – Alla ricerca di una mano in più al centro in attesa soprattutto del rientro di Jani Lajunen, il Lugano ha aggiunto al suo lineup una pedina intrigante come Philipp Kurashev, attaccante ancora giovanissimo ma che ha già dimostrato di saper competere contro i migliori.

“Solo poco tempo fa non avrei mai pensato di ritrovarmi qui e vestire la maglia del Luganoci ha confidato il 20ennema le circostanze mi hanno portato su questo percorso e non vedo l’ora di poter iniziare la stagione. È passato del tempo da quando ho giocato le mie ultime partite, ho tanta voglia di tornare in pista”.

Con quali obiettivi arrivi a Lugano?
“Voglio aiutare la squadra al massimo delle mie capacità e vincere il più partite possibile… Non so per quanto tempo starò qui, ma finché sarò un giocatore del Lugano darò il massimo. Spero di ottenere la fiducia dell’allenatore, così da poter giocare molto. Ma ora è ancora presto per pensare a quale ruolo avrò, vedremo come si svilupperanno le cose”.

Pensi che la NLA possa essere una lega migliore rispetto all’AHL per la tua crescita in questa stagione?
“È difficile da dire, visto che non ho mai giocato una partita di National League. Con i Blackhawks abbiamo discusso molto e volevano che venissi a Lugano, così da poter iniziare a giocare in ottobre ed essere pronto per l’inizio dei training camp. Questa è la ragione principale per cui sono qui”.

In cosa senti di dover ancora crescere per superare tutti i tagli con i Blackhawks e ritagliarti un posto in NHL?
“Mi sono lasciato alle spalle solamente il mio primo anno da professionista, dunque ovviamente ho tanti aspetti su cui devo lavorare. In particolar modo devo migliorare il mio gioco difensivo, essere più veloce sui dischi e prendere le giuste decisioni in maniera più rapida”.

Sei giovane ma hai già una grande esperienza internazionale, per te questa può essere un’arma in più…
“Sì, indubbiamente! Lo scorso anno ho potuto giocare al Mondiale maggiore ed è stata una grande esperienza per me, ho imparato tante cose. Penso di poter indubbiamente prendere alcuni aspetti dalle avventure internazionali che ho avuto, per iniziare al meglio la stagione a Lugano”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste