Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Kostner: “A inizio stagione ci siamo promessi di dare sempre il massimo, lo abbiamo fatto”

L’attaccante dei leventinesi è soddisfatto della stagione: “Il rinnovo arrivato molto presto mi ha dato grande serenità. Abbiamo meritato la salvezza e possiamo essere soddisfatti di quanto fatto”

AMBRÌ – “È stata dura, ma abbiamo meritato di vincere questa serie”. Così ha debuttato Diego Kostner, visibilmente disteso al termine di Gara 5. Come sempre encomiabile il lavoro del numero 22, così come quello di tutto il quarto blocco leventinese.

“Tutta la squadra ha disputato un’ottima serie, compresa la nostra linea, e questo fa molto piacere. Il rinnovo di contratto è arrivato ben prima di quanto mi aspettassi, e questo ha sicuramente contribuito garantendomi serenità. Sono davvero felice che sia finita in questo modo”.

Quanto è stato emozionante essere chiamati sotto la Curva in festa al termine di una sfida così intensa?
“È stato fantastico. Il pubblico ci ha incitato per tutti i sessanta minuti ed essere osannati in questo modo a fine partita è sempre una grande emozione. Se il fattore casalingo è stato decisivo per tutta la serie è soprattutto grazie al grande supporto che abbiamo ricevuto dai nostri tifosi. In serate come quella di giovedì si vivono emozioni incredibili; dobbiamo ringraziare tutti gli accorsi per questo caloroso sostegno”.

È stata una serie molto equilibrata e anche giovedì sera l’epilogo è stato incerto sino all’ultimo secondo. Siete stati bravi a gestire tensione e nervosismo…
“In una serie come questa il nervosismo è di casa. Si sta lottando per la permanenza in NLA e quindi è normale che vi fosse una certa tensione sul ghiaccio. Nella mente di tutti c’era lo spareggio contro il campione di Swiss League, una serie che porta sempre molta ansia e preoccupazione. Eccezion fatta per Gara 1, le altre partite contro il Kloten sono state estremamente equilibrate nel risultato, ma – come detto – mi sento di poter dire che abbiamo meritato la salvezza. Siamo molto soddisfatti”.

Una nota di merito va indubbiamente assegnata a, Benjamin Conz, protagonista di una serie giocata alla perfezione…
“Specialmente nella serie con gli aviatori Benji è riuscito ad alzare ulteriormente il suo livello, anche se già nel corso della stagione aveva trasmesso grande fiducia a tutti noi. Lo reputo un grande portiere e in questa fase decisiva della stagione ha confermato di esserlo. Ci ha aiutato davvero moltissimo, tenendoci in partita tante volte quando ci capitava di andare in difficoltà. A lui va un grande plauso”.

Nemmeno un anno fa era arrivata la salvezza al termine di una stagione disastrosa sotto tutti i punti di vista. Incredibile pensare che in un lasso di tempo così breve siano cambiate tante cose…
“Lo scorso campionato è stato molto più duro; nel frattempo sono cambiate tante cose, sia sul ghiaccio che a livello di gestione e credo che il progresso sia sotto gli occhi di tutti. Nella maggior parte delle partite di questa stagione abbiamo dato tutto quello che potevamo dare, forse anche di più, ed è per questo che la vittoria di giovedì ha un gusto ancor più dolce. Credo che fosse difficile attendersi qualcosa di diverso da questa stagione. Più di così non avremmo potuto dare”.

Sin da inizio campionato partivate come sfavoriti, quasi certi di disputare lo spareggio. Una bella soddisfazione terminare in questo modo la stagione…
“È vero, ancor prima di iniziare tutti quanti ci davano per sicuri sfidanti del campione di Swiss League. D’altronde la stagione appena conclusa non lasciava presagire nulla di buono. Subito dopo l’arrivo di Duca e di Cereda, ricordo un meeting di inizio stagione in cui ci guardammo in faccia e ci promettemmo che avremmo sempre dato il massimo, lavorando duramente in ogni partita. Ed è ciò che abbiamo fatto. Questa è la dimostrazione che il duro lavoro ripaga sempre. Forse abbiamo avuto un po’ di fortuna nei momenti che contavano, ma sono dell’idea che spesso e volentieri la fortuna te la crei.”



Redattore. Axl Stadler si occupa in particolar modo della copertura post partita delle partite dell'HC Ambrì Piotta. Laureato in Scienze della Comunicazione all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta