Social Media HSHS

Interviste

Spezza: “Giocare in una pista come la Valascia è davvero difficile”

(A. Branca)

Jason Spezza, un tuo commento sulla partita della Valascia…
“Per noi è stata una sconfitta pesante. Si è trattata di una trasferta complicata e la partita si è svolta in una pista in cui è molto difficile giocare da avversario. Peccato, sarebbe stato bello tornare a casa con un risultato migliore”.

Cosa ne pensi del campionato svizzero, ora che sei qui da qualche partita?
“È davvero un buon hockey! In Svizzera c’è uno stile di gioco un po’ diverso da quello a cui sono abituato, ci sono dei giocatori molto validi, tanta competizione e dei bravi pattinatori. Sicuramente posso dire di aver fatto la scelta giusta nel venire qui a giocare durante il periodo del lockout”.

Un fatto curioso: per due volte avete perso contro una squadra uscita sconfitta nel derby ticinese…
“Già! Abbiamo battuto l’Ambrì una volta (lo scorso 12 ottobre, ndr), ma venerdì sono stati loro ad avere la meglio. Avremo però occasione di rifarci, dato che incontreremo di nuovo i leventinesi nel giro di qualche settimana in quella che sarà ancora una partita importante per quel che concerne la classifica. Da quel che capisco, in questa lega tutte le partite in trasferta sono difficili da vincere, dunque mi aspetto che anche la prossima volta qui troveremo un ambiente in cui sarà dura giocare”.

L’anno scorso con i Senators hai giocato nel primo turno dei play-off contro i Rangers di Del Zotto, ora invece siete compagni di squadra… Come vi trovate?
“È bello averlo come compagno di squadra, è un bravo ragazzo che avevo già conosciuto un pochino a Toronto. Ovviamente quando ti ritrovi sul ghiaccio a giocare uno contro l’altro le partite sono delle vere battaglie e dunque non si è amico di nessuno degli avversari… È però bello avere una faccia famigliare con me in squadra in questo periodo”.

(A. Branca)

Ora che ti trovi in Svizzera, con quale attitudine affronti la situazione? Aspetti solo il momento di tornare a casa oppure ti stai godendo questa esperienza?
“No, direi che sto apprezzando il periodo qui. Ho avuto occasione di viaggiare un po’ e la vostra è davvero una bella nazione. Mia moglie è molto felice di poter vivere qui, anche se ovviamente sto principalmente cercando di mantenermi in forma per essere sicuro di essere pronto quando la stagione NHL inizierà. Sicuramente la NLA rappresenta un’ottima alternativa da questo punto di vista”.

Pensi che presto qualcosa cambierà tra NHL e NHLPA?
“Lo spero. Credo che sarebbe bello vedere qualche passo avanti, ma la NHL pare non essere troppo flessibile sotto questo punto di vista. La possibilità di negoziare c’è sempre e si spera che nelle prossime settimane si possano intavolare delle discussioni fruttuose così da vedere dove si andrà a parare”.

Pensi che iniziare la stagione in febbraio abbia senso?
“Questo non lo so. Si è parlato di tante diverse date per un possibile inizio ed ognuno ha la sua teoria. Sicuramente prima si inizierà, meglio sarà, ma per ora sono felice di aver trovato una buona sistemazione per giocare durante il lockout e quando la stagione comincerà sarò pronto a partire”.

ASCOLTA L’INTERVISTA AUDIO A JASON SPEZZA:

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste