Social Media HSHS

Ambrì Piotta

In Coppa l’Ambrì trova la via del gol e la prima vittoria ufficiale

I leventinesi hanno finalmente trovato concretezza. Doppietta per Horansky, in gol anche D’Agostini con una rete che ha sbloccato anche il powerplay

© Vedran Galijas | JustPictures.ch

In Coppa l’Ambrì trova la via del gol e la prima vittoria ufficiale

GCK LIONS – AMBRÌ

2-5

(0-2, 0-1, 2-2)

Reti: 9’18 Horansky (Fora) 0-1, 19’45 Horansky (Flynn) 0-2, Müller (Zwerger, Fora) 0-3, 40’24 Berri (Suter) 1-3, 52’36 Rohrbach (Zwerger, Müller) 1-4, 53’32 D’Agostini (Flynn, Hächler) 1-5, 57’05 Suter (Andersson, Silvan) 2-5

Note: Küsnacht, 228 spettatori. Arbitri Borga, Nikolic; Kehrli, Duarte
Penalità: GCK Lions 1×2′, Ambrì 4×2′ + 1xrigore

Assenti: Patrick IncirChristian PinanaJulius NättinenIsacco Dotti (infortunati), Elia MazzoliniGiacomo Dal Pian (sovrannumero)

KÜSNACHT – È sicuramente una vittoria che fa bene quella ottenuta domenica pomeriggio dell’Ambrì Piotta che, battendo per 5-2 i GCK Lions nei sedicesimi di finale di Coppa Svizzera, si è finalmente sbloccato sul fronte offensivo dopo un primo doppio turno di campionato concluso in bianco.

© Vedran Galijas | JustPictures.ch

Una doppietta di Horansky ha infatti indirizzato il match sui giusti binari già nel corso del primo tempo, mentre nel finale di periodo centrale il terzo punto firmato da Müller ed il rigore parato da Conz hanno permesso agli ospiti di controllare la situazione, questo nonostante il gol locale arrivato dopo soli 24 secondi nell’ultima frazione.

Il terzo tempo ha poi visto la rete di Pius Suter intervallata dai punti di Rohrbach e D’Agostini, con quest’ultimo che finalmente ha sbloccato sia sé stesso che il powerplay leventinese.

Far registrare la prima vittoria ufficiale della stagione era indubbiamente importante per la squadra di Cereda, mandata in pista sostanzialmente con gli stessi effettivi del derby (Kostner ha preso il posto di Mazzolini) ma rimescolata nella sua composizione.

Il lineup presentato ha trasmesso delle sensazioni più “familiari”, a partire dalle coppie FlynnD’Agostini e MüllerZwerger che sono state riformate, per poi completare le rispettive linee con l’innesto di Horansky e Rohrbach.

© Vedran Galijas | JustPictures.ch

Si resta invece in attesa del debutto di Nättinen, terminale offensivo che darà alla squadra ulteriore profondità, elemento questo che già ora rappresenta un punto di forza considerando che il terzo blocco era formato da Kneubuehler, Novotny e Grassi.

Complessivamente è ad ogni modo stato un pomeriggio che ci voleva per l’Ambrì Piotta, che dovrà ora portare le sensazioni positive scaturite da questa prima vittoria ufficiale nell’appuntamento di venerdì alla Valascia, quando arriverà il Rapperswil.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta