Social Media HSHS

Roller

Impresa sfiorata per il Roller Club Biasca nel match contro il Valdagno

BIASCA – Davide contro Golia, così si preannunciava la sfida di andata degli ottavi di Coppa Europa, tra il RC Biasca e l’H.Valdagno.

In effetti, sono bastati poco più di 10 minuti alla forte formazione italiana per portarsi sullo 0-3 e lasciare presagire una débacle annunciata. Le giocate di Gimenez e Tataranni sono apparse, sin da subito, troppo veloci per i rivieraschi.

Al 13’ Orlandi trasforma un rigore che vale il 3-1 e il primo pensiero è quello di aver almeno evitato la scoppola. Nessuno però aveva tenuto conto dell’indomito carattere dei biaschesi, già più volte dimostrato in questa stagione.

Galvanizzati dalla rete, i viola danno il via ad un’altra partita: le incursioni e i tiri verso la porta dei ticinesi vengono puntualmente rintuzzati da Figueiredo in formato saracinesca e, due minuti più tardi, una splendida deviazione sotto porta di Rè riapre la sfida.

A metà del primo tempo Orlandi ha poi l’occasionissima per rimettere in parità il match ma, evento più unico che raro, il suo tiro dal dischetto viene fermato da Guillem Trabal (il portiere ospite pluricampione mondiale ed europeo con la Spagna).

Poco prima della pausa capitan Ruggiero condensa il meglio e il peggio nel giro di 60 secondi: dapprima trasforma uno splendido assist di Rè nella rete del 3-3, poi commette un’ingenuità che porta al rigore che costa il nuovo vantaggio ospite.

Nella ripresa il copione è lo stesso con Figueiredo bravo a tenere in piedi la baracca sotto l’asfissiante bombardamento ospite che porta di nuovo il Valdagno avanti di due reti.

A metà del secondo tempo Gregorio Boll lancia la seconda rimonta di serata siglando, con un violento tiro, il 4-5 prima che Scanavin, con un’azione personale che da sola vale il prezzo del biglietto, riporti in parità la sfida facendo esplodere la gioia incontenibile dei padroni di casa.

Trascinati dall’entusiasmo i biaschesi hanno poi due ghiotte occasioni per andare addirittura ad imporsi, con Rè e Boll, prima del 5-6 a due minuti dalla fine che sa di beffa, per un’impresa biblica soltanto sfiorata.

Sabato si torna a pensare al campionato con il big match Montreux-Biasca.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller