Social Media HSHS

Inline

Il Sayaluca vince il big match con il Rossemaison

© Photobrusca&luckyvideo

Velocità, tecnica, agonismo e molto spettacolo. Questi gli ingredienti che gli uomini di Gracco Barberis hanno messo in campo contro i campioni svizzeri in carica del Rossemaison. Subito in vantaggio con l’immancabile Raffaele Meli, luganesi e giurassiani hanno dato vita ad una partita divertente e corretta, nella quale hanno brillato i giocatori di esperienza, primo fra tutti il capitano Marcel Müller, appena rientrato da un infortunio, impiegato moltissimo da coach Barberis.

A decidere l’incontro però ci ha pensato un giovanissimo Gabriele Falconi, abile a risolvere in mischia e siglare il 6 a 5 finale, sinonimo di tre punti, a poco più di 4 minuti dal termine. Da notare anche l’ottima prestazione dell’estremo difensore del Sayaluca, Roy Bay, mostratosi infallibile nei momenti più caldi.

Tutti contenti o quasi: “Non sono soddisfatto, abbiamo avuto troppi alti e bassi sull’arco di tutta la partita”, perentorio il coach Gracco Barberis, che non vuole accontentarsi.

Bene anche il Novaggio Twins, che contro il modesto Avenches ha faticato più del dovuto e nonostante il vantaggio di 2 a 0, maturato nel primo tempo, non è mai riuscito ad “uccidere” la contesa.

I vodesi hanno approfittato dei passaggi a vuoto dei malcantonesi, agguantando un insperato pareggio a una manciata di minuti dal sessantesimo. La vittoria è arrivata nei supplementari, grazie ad un tiro di punizione di Manuel Ceresa, che ha fissato il punteggio sul 5 a 4 con altri due preziosi punticini per il Novaggio, che ora si trova terzo in classifica. Non male per la neopromossa, che tanti davano per spacciata.

Male, o almeno maluccio, il Malcantone di Renzo Ricci, che dalla pista di Buix è uscito a mani vuote. Entrati in pista convinti e decisi, Nakia Alberti e compagni hanno dominato l’avversario, creandosi sin dai primi minuti una panoplia di occasioni da rete. Dopo aver schiacciato l’avversario per oltre due tempi, tra i giocatori del Malcantone è cominciato ad insinuarsi il dubbio, che forse quella piccola pallina rossa non sarebbe mai entrata nella rete avversaria.

Così, a soli due minuti dal termine è arrivata la beffa più grande, sotto forma di tiro deviato in maniera imparabile, che ha incredibilmente consegnato i 3 punti alla squadra di casa sul punteggio calcistico di 1 a 0.

1 punto in 2 partite per il Malcantone, una specie di partenza falsa, che però non preoccupa più di tanto il coach Renzo Ricci: “Sono sereno, i ragazzi mi sono piaciuti moltissimo e siamo sulla strada giusta”.

Mentre il campionato svizzero si ferma, complici i coniglietti e gli ovetti pasquali, da venerdì a lunedì, sulla pista della sguancia di Paradiso va in scena il tradizionale torneo pasquale amatori, all’insegna del divertimento e della convivialità, con griglia sempre accesa e buvette fornitissima.

Simon Majek è giornalista e traduttore freelance. Su HSHS si occupa di mantenere aggiornata settimanalmente la sezione dedicata all'inline hockey.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Inline