Social Media HSHS

Roller

Il Roller Club Biasca supera l’Uri per 8-5 e resta in corsa per i playoff

BIASCA – Serviva una vittoria, per il morale, per la classifica e per tutto l’ambiente. Missione compiuta dunque per il Biasca che, con un sontuoso 8-5, ha fatto suo il “derby del Gottardo” superando l’Uri. Bene dunque, ma non certo benissimo, se si analizza come questa vittoria è arrivata.

Pronti via ed è subito 1-0, con Gregorio Boll che devia imparabilmente un tiro di Orlandi, dopo appena 30 secondi di gioco. Il Biasca prende coraggio e, pur concedendo qualche ripartenza evitabile, riesce a raddoppiare, al termine di una pressione prolungata conclusa con tiro di Gregorio Boll ribadito in rete da Giger dopo la respinta del portiere.

Molteplici le occasioni non sfruttate dai ticinesi per andare su un comodo 3-0, sono quindi gli ospiti ad accorciare sul 2-1 trasformando un rigore. I padroni di casa si riportano però subito nuovamente avanti di due reti, grazie ancora a Gregorio Boll, imbeccato magistralmente da Orlandi da dietro la porta.

Il classico “gol sbagliato gol subìto” vale anche nel Roller, Scanavin fallisce il 4-1 a tu per tu con il portiere e, sulla ripartenza, sono gli urani a segnare il 3-2 proprio prima della pausa.

La seconda frazione è caratterizzata da numerose occasioni su ambo i fronti, con i padroni di casa a fare gioco, lasciando però ampi spazi per il contropiede.

Sfruttando un errore in impostazione da parte degli ospiti Gregorio Boll riparte e trovatosi solo davanti al portiere, lo supera portando i suoi sul 4-2. Sullo slancio il Biasca allunga poi su un comodo 5-2, grazie a una bordata di Orlandi dalla corta distanza.

Sin qui tutto bene dunque, se non fosse che, nei restanti 20 minuti di partita i campioni in carica mostrano tutti i loro limiti nella gestione del punteggio, offrendo puntualmente il fianco alle ripartenze degli ospiti. I padroni di casa, nervosi nonostante il margine di vantaggio, commettono 3 falli in rapida successione, arriva così il 5-3 degli ospiti su rigore, mentre viene sbagliato il tiro diretto per decimo fallo di squadra che avrebbe potuto definitivamente riaprire la sfida.

Uno scatenato Gregorio Boll firma il poker sfruttando al meglio un bellissimo assist di Scanavin per il 6-3 che di fatto chiude la partita. Pochi secondi dopo una bella discesa di capitan Ruggiero porta la settima rete. Negli ultimi 3 minuti di gioco c’è ancora spazio per due segnature degli ospiti e l’8-5 finale di Scanavin.

Bene dunque per la vittoria da 3 punti che lancia al meglio l’importantissimo trittico Diessbach-Ginevra-Wimmis che con ogni probabilità deciderà il destino dei biaschesi in soli otto giorni.

Tra il 2 e il 9 febbraio, prima di andare a fare carnevale, una visita al Palaroller è dunque obbligatoria, Ruggiero e compagni hanno bisogno del miglior tifo per la fase calda della stagione.

A cura di Marco Maggini

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller