Social Media HSHS

Lugano

Il Lugano cerca continuità contro lo ZSC e ripresenta Nummelin

(Y. Leonardi)

LUGANO – Il duro week end del Lugano passa dalla sfida della Resega di questa sera contro i campioni svizzeri dello ZSC Lions di Dustin Brown prima di partire alla volta delle Vernets per sfidare la capolista Ginevra. La stretta attualità parla di un Lugano che seppur non appaia entusiasmante nel gioco sembra aver ritrovato una solidità difensiva degna di questo nome, oltre al fattore di non poco conto di essere riusciti a vincere due partite consecutive in trasferta.

Per la sfida contro il team guidato da Crawford, reduce da due pesanti sconfitte contro Davos e Friborgo, Huras dovrà fare a meno degli infortunati della settimana Heikkinen Morant e Fazzini, oltre al solito gruppetto che affolla l’infermeria da settimane, formato da Domenichelli, Ruefenacht (vicino al rientro), Hirschi, Blatter e Brady Murray.

Importante quindi il rientro dalla Finlandia di Petteri Nummelin, dato in ottimo stato di forma dopo il periodo al Turku. Per il resto nessuna novità nella formazione bianconera, con Huras che dovrebbe confermare le linee modificate durante il derby – quindi con Bergeron in seconda e Murray in prima a fianco di Metropolit – e il bravissimo Flueckiger in porta. L’arbitro del match sarà Brent Reiber affiancato da Bürgi e Kehrli.

Parentesi doverosa per ricordare che in favore dell’azione “Movember Bianconero”, alcuni giocatori coadiuvati dalle cheerleaders raccoglieranno offerte tra il pubblico della Resega, per devolverle alla Lega Svizzera contro il cancro.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment

Altri articoli in Lugano