Social Media HSHS

Coppa Spengler

Il Canada spazza via il TPS Turku e vola in finale di Spengler

Prima semifinale senza storia, i nordamericani dominano il TPS Turku. Nell’atto conclusivo Clark e compagni attendono una tra Ambrì Piotta e Trinec

Il Canada spazza via il TPS Turku e vola in finale di Spengler

CANADA – TPS

6-0

(2-0, 1-0, 3-0)

Reti: 4’40 Clark (Jeffrey, Noreau) 1-0, 15’35 Postma (Danforth, Faille) 2-0, 33’33 DiDomenico (Postma, Fehr) 3-0, 42’53 Faille (DiDomenico, MacDonald) 4-0, 44’47 Versteeg (Clark, Maione) 5-0, 57’28 Clark (Jeffrey, Upshall) 6-0

Note: Eisstadion Davos, 6’300 spettatori. Arbitri Stricker, Wiegand; Kovacs, Schlegel
Penalità: Canada 5×2′, TPS 6×2′ + 1×10′

DAVOS – Lanciato a missile il Team Canada non lascia alcuno scampo al TPS Turku e vola in finale forte di un secco e pesante 6-0 sui finlandesi.

La selezione della foglia d’acero approda quindi all’atto conclusivo della Coppa Spengler per la 26esima volta, la quinta consecutiva negli ultimi cinque anni. Impressionante il cammino dei ragazzi di Craig McTavish, i quali hanno raccolto tre vittorie su tre, mettendo a segno 15 reti e subendone solo 2, chiunque sarà l’avversario che si ritroveranno in finale questi sappia a quali difficoltà andrà incontro.

Nessuna storia contro i finlandesi, che hanno fatto onestamente quello che hanno potuto, sbattendo però sulla netta superiorità dei propri avversari, più forti tecnicamente, fisicamente e in ogni ruolo.

D’altra parte il Canada ha fatto il bello e il brutto tempo, alzando il ritmo in maniera impressionante appena aveva il disco sul bastone, denotando quella tipica chemistry che solo i nordamericani riescono a sviluppare in pochissimo tempo in ogni loro selezione nazionale.

Questa intesa e la velocità nel fare girare il disco ha messo in grave difficoltà il Turku, caduto spesso in penalità conseguenti a quel metro di ritardo che i suoi giocatori avevano sul portatore del disco avversario.

Primo power play dopo quattro minuti e prima rete con lo scatenato Kevin Clark (alla fine sarà doppietta e 6 reti in totale nel torneo fin qui) e da lì via è stato quasi tutto in discesa per i nordamericani. Dopo il raddoppio ottenuto dal bianconero Postma ancor prima della fine del primo tempo, era ormai chiaro che le possibilità di rimonta del TPS contro un avversario del genere erano quasi utopia.

Difatti il Team Canada ha cominciato a controllare il gioco alzando i giri a suo piacimento, trovando il 3-0 a metà incontro con DiDomenico e dilagando nel periodo conclusivo.

Faille, Versteeg e ancora Clark hanno portato il risultato sulle proporzioni festose del 6-0, e i canadesi potranno per l’ennesima volta giocarsi il trofeo grigionese.


GALLERIA FOTOGRAFICA


(Clicca le frecce per scorrere le fotografie)

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Coppa Spengler