Social Media HSHS

Leghe minori

Il Biasca continua a rincorrere i playoff, alti e bassi contro l’Herisau

4

Continua la rincorsa ai playoff per il Biasca di Pauli Jaks che, nel corso della settimana, ha dovuto incrociare i bastoni con l’Herisau per una doppia sfida andata in scena mercoledì e sabato. Per i rossoblù si è trattato sicuramente di un test importante, soprattutto considerando quanto gli appenzellesi tendano a rompere continuamente il gioco avversario.

Nell’incontro di mercoledì in casa si sono inoltre aggiunte diverse provocazioni avversarie. Il Biasca è però stato bravo a non innervosirsi e ad imporre il proprio gioco all’avversario, trovando il gol d’apertura dopo soli 20 secondi grazie ad un gran tiro di Zanetti. Ancora prima della sirena il Biasca ha trovato altre due reti (Juri e Claudio Isabella), ipotecando così un match ben controllato nei 40 minuti restanti e condotto in porto con un limpido 6-2.

La musica è cambiata nell’impegno di sabato, quando il Biasca è stato più sprecone e nervoso del solito, cadendo così nel tranello avversario caratterizzato da sin troppe provocazioni.

I rossoblù sono scesi sul ghiaccio di Herisau impreparati a contenere gli avversari nei primi minuti, incassando così immediatamente il gol a firma di Jordan Pfennich. La rete ha in parte svegliato i ticinesi che, pur non rendendosi particolarmente pericolosi, hanno evidenziato dei miglioramenti.

3

Purtroppo, però, il Biasca ha dovuto fare a meno di Balerna per un colpo alla spalla a due minuti dalla prima sirena. Logica conseguenza è stato un rimescolamento delle linee, assimilato tutto sommato bene dai rossoblù, che hanno però incassato il 2-0 di Dario Eigenmann proprio nel loro momento di maggior spinta. In questo caso, però, la reazione del Biasca è arrivata subito, con Mattia Merzaghi che meno di due minuti più tardi ha insaccato il 2-1.

Da metà incontro in avanti i rossoblù sono stati assoluti padroni del gioco, creandosi tante occasioni da rete e macinando gioco a più non posso. Purtroppo è però mancata una certa incisività nel concludere le manovre, anche se il conteggio dei tiri nell’ultimo periodo parlava di un 18-2 per i ticinesi! Il pareggio è arrivato a soli 26 secondi dal 60esimo con Alessandro Baldi, che ha mandato tutti all’overtime.

Al 63’39 Timo Koller ha però regalato la vittoria all’Herisau per 3-2, costringendo così il Biasca sotto la linea che delimita l’accesso ai playoff, con un solo punto di ritardo dal Seewen. Con 4 gare ancora da giocare, il prossimo impegno per i rossoblù è ora fissato per mercoledì, quando in Ticino arriverà il Coira capolista di questo masterround.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Leghe minori