Social Media HSHS

Leghe minori

Il Bellinzona si conferma in un buon momento e batte 4-3 il Seewen

IMG_0032

BELLINZONA – Finalmente dopo un inizio di stagione in sordina caratterizzato da pochi risultati positivi (nonostante molte buone prestazioni offerte), il lavoro della squadra di prima lega del GDT Bellinzona comincia a permettere di raccogliere qualche frutto.

Dopo la vittoria casalinga ai supplementari di mercoledì scorso contro il Dübendorf capolista, la squadra di Nicola Pini ha raggiunto la vittoria piena sabato sera, ospitando il Seewen e vincendo di misura per 4-3, ottenendo così ben cinque punti nelle ultime due partite e accorciando la distanza del resto della classifica.

L’incontro ha visto un inizio relativamente equilibrato fra le due squadre, equilibrio spezzato dalla penalità inflitta ai padroni di casa a metà del primo tempo, scaturita nel goal d’apertura di Daniel Müller (presente in tutti e tre i goal ospiti, ha portato a casa due marcature e un assist) che ha regalato al Seewen il vantaggio iniziale.

I biancorossi non sono però restati a guardare e, dimostrando una grande forza di volontà, hanno dominato tutto il resto del periodo, trovando la rete del pareggio al 17esimo in power play con Danny Masa, seguito a ruota da Egon Albisetti e Thomas Schena prima ancora della sirena.

Il tempo centrale prosegue sulla linea del precedente, e dopo sette minuti anche Davide Bianchi sigilla il proprio nome sul foglio partita, portando così il risultato sul parziale 4-1. In seguito, i bellinzonesi abbassano il ritmo, pur mantenendo salde le redini del contronto, ma a tre minuti dalla seconda sirena, nella quarta situazione di inferiorità numerica della partita, subiscono il secondo goal del Seewen da parte di Simon Schnüriger, che fa acquistare alla squadra quel quantitativo di fiducia che gli permette di riprovare a spingere e trovare il goal del 4-3, nuovamente a firma di Daniel Müller.

La maggiore differenza tra le due formazioni è stata principalmente nel gioco di squadra: mentre nel Seewen sono stati principalmente i due marcatori, Müller e Schnüriger, a fare il gioco, il Bellinzona ha portato in pista un sistema che ha coinvolto tutti i giocatori. Da segnalare inoltre fra le altre anche la buona prestazione del portiere ticinese Ivan Mantegazzi, preferito nell’occasione a Bullo.

L’importante sarà dunque per il club dei castelli trovare la costanza, cercando di imporre il proprio gioco in ognuna delle tre partite restanti in fase del campionato per prepararsi al meglio in vista del masterround durante il quale, assieme all’altra compagine ticinese del Biasca e alle altre squadre piazzate dal settimo al dodicesimo posto, disputerà dieci partite al fine di accaparrarsi uno degli ultimi due posti disponibili per i play off.

Segnaliamo inoltre la presenza di un’ulteriore partita nel calendario di dicembre per la compagine dei castelli: la sfida casalinga di mercoledì 18 dicembre contro il Weinfelden (2° classificato nel girone di campionato) valida per il primo dei due turni di qualificazione di Coppa Svizzera.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Leghe minori